Home Storie Voglio un figlio

Incinta con l'endometriosi. Vi racconto il giorno in cui ho conosciuto mio figlio

di mammenellarete - 13.12.2021 - Scrivici

mamma-bebe
Fonte: Shutterstock
Sono rimasta incinta con l'endometriosi. Il mio bambino è stato in terapia intensiva dopo la nascita per distress respiratorio. Ma quando lo hanno dimesso è stato il giorno più bello della mia vita! Anzi il secondo, perché il primo rimane sempre il giorno in cui ci siamo conosciuti.

Mi chiamo Giusy e soffro di endometriosi. Da sempre ho pensato di non poter avere figli. Con grande stupore e incredulità, a maggio del 2020 scopro di essere incinta!

Lui sta bene e noi siamo al settimo cielo. Ma non vuole aspettare e decide di nascere a 38+0 con un parto naturale indotto senza possibilità di fare l'epidurale.

Incinta con l'endometriosi. Il giorno in cui ho conosciuto mio figlio

Ricordo quando me lo hanno avvicinato e io incredula, tremavo, lo tenevo stretto. Ma subito lo hanno portato via, il bambino è stato troppo tempo senza liquido amniotico e alla nascita ha avuto il distress respiratorio, o come hanno detto i medici, un inadattamento alla vita.

Infatti è stato portato subito in terapia intensiva dove è stato per cinque giorni e dove io potevo vederlo solo per mezz'ora al giorno. È stato difficile uscire dall'ospedale senza il mio bambino, ma avrei fatto di tutto affinché lui avesse le cure adeguate. Dopo cinque giorni arriva la chiamata: "Certo che è d'uscita, quando potete venire?".

Io e mio marito eravamo già in auto, è stato il giorno più bello della mia vita! Anzi il secondo, perché il primo rimane sempre il giorno in cui ci siamo conosciuti.
 
di Giusy

Vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE