Home Storie Voglio un figlio

Idrope fetale. La nostra bambina è volata via

di mammenellarete - 24.02.2021 - Scrivici

donna-triste
Fonte: Shutterstock
Ho perso la mia bambina a causa di un idrope fetale: una condizione incompatibile con la vita causata molto probabilmente da un infezione virale. Adesso aspetto due gemelline femmine. Ma non dimenticherò mai il mio angelo.
Mi chiamo Valeria. Ho appena letto la storia di una mamma che ha perso il suo bimbo alla 37esima settimana di gravidanza. Una storia di disperazione e di dolore che porta poi alla gioia più assoluta.
 
In questa storia ho ritrovato un qualcosa di mio: lo scorso anno proprio il 7 febbraio abbiamo perso anche noi la nostra bambina alla 23esima settimana di gravidanza.
 
Una gravidanza cercata dopo un anno dalla nascita di Tommaso e arrivata anche molto presto. Già dall'inizio mi portavo dietro una sensazione strana, difficile da spiegare e raccontare.
 
Facciamo tutti i controlli, ecografie, test genetici, la bambina era perfetta. Non potevamo essere più felici, anche se c'era sempre quella strana sensazione che ti porti dietro a cui non sai dare un senso.

Idrope fetale, la nostra esperienza

Arriva il momento della morfologica e da lì inizia il nostro incubo. La sensazione che provavamo era diventata realtà.
 
Diagnosi: idrope fetale, una condizione incompatibile con la vita causata molto probabilmente da un infezione virale. A tutt'oggi le cause ancora non sono state trovate. Alla fine il 7 febbraio la nostra bambina è volata via.
 
È stato un anno molto difficile, ma che alla fine anche a noi ha portato un dono meraviglioso: due gemelline femmine. Ora sono al quinto mese di gravidanza.
 
Attendiamo con molta ansia e gioia la loro nascita anche perché pensiamo anche noi che questa sia stata quasi "una restituzione" di ciò che abbiamo perso.
 
di Valeria 
 
Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE