storie

Infertilità senza causa per 8 lunghi anni

Di mammenellarete
gravidanza-pancione

03 Marzo 2014 | Aggiornato il 06 Settembre 2018
Abbiamo cercato un figlio per 8 lunghi anni. 
Infine quel test che ci ha cambiato la vita. Un attimo infinito, la scritta non usciva mai... poi finalmente (3 SETTIMANE+). La nostra unica ragione di vita.

Facebook Twitter Google Plus More

Sono sposata da 9 anni di cui 8 ho convissuto con la voglia di avere un bambino. Dopo il matrimonio rimasi incinta. Alla quinta settimana feci la eco nella quale non si vedeva nulla nemmeno la camera gestionale. Per sicurezza rifeci le analisi: non ero incinta.

 

Alla settima settimana rifeci la eco e si videro 2 camere: ma dentro non c'era nulla... così il ginecologo mi disse che dovevo fare un raschiamento per uova bianche e così lo feci. Il mese dopo riprovammo, ma niente. Anche quello successivo e niente.

Il ginecologo mi prescrisse di fare l'isteroscopia. I risultati? Riscontrarono il papilloma virus: non era un problema se volevo avere un bambino. Mi curai e tutto andò bene.

Riprovammo, ma niente... così continuammo per 7 anni!

Cosi nacquero incomprensioni tra me e mio marito. Queste incomprensioni ci portarono alla rottura del rapporto... decidemmo di lasciarci.

Dopo 7 mesi, sentendo la mancanza l'uno dell'altra facemmo pace.

Un giorno qualunque mio marito andò dal barbiere. Incontrò un amico di vecchia data e tra un chiacchiera e l'altra mio marito mi portò un numero di un dottore. Decidemmo di andarci insieme.

Rifeci tutte le analisi compresa l'isterosalpingografia (è un'analisi approfondita delle tube). I risultati furono positivi. Il ginecologo poi mi prescrisse delle iniezioni da fare sulla pancia, dovevo farle per 3 mesi e così feci. Ci provammo sempre in questi 3 mesi, ma niente.

Il ginecologo mi disse: "Ragazzi, non so cosa dirvi. La vostra sterilità è di "origine sconosciuta". Provate ad immaginate il mio dolore... così ci arrendemmo.

Per non pensarci più, mio marito disse: "Quello che succederà non importa, l'importante è restare insieme".

Cosi il giorno dopo, prenotammo una vacanza nella bellissima Sorrento per 7 giorni.

Il mese successivo ebbi un ritardo e mio marito disse: "Io vado a comprare il test". Gli risposi che era inutile perché già era successo altre volte e quindi non era niente di allarmante.

Lui lo comprò lo stesso... (Leggi anche: incinta quando era impossibile, mai perdere la speranza)

Salì in casa e disse: "Io vado fuori dal balcone. Non ce la faccio, ho troppo ansia..."

Così fece...

Io invece feci il test. Un attimo infinito, la scritta non usciva mai... poi finalmente (3 SETTIMANE+)

Io vabbe, immaginerete la mia reazione: grida, gioia, urlavo il nome di mio marito in continuazione... e ci abbracciammo in un mare di lacrime di gioia per ben 2, 3 minuti senza staccarci...

I 9 mesi poi non passavano mai e la notte del 8 Maggio 2013 è nata la mia principessa...

La nostra unica ragione di vita.

Ho sofferto tanto, ma tutti questi sacrifici mi hanno ripagata: adesso ho una bellissima bambina di 9 mesi.

Grazie per aver letto la mia storia, anche se so che come la mia, ce ne saranno un milione. Un bacio mamme ♥

di Emanuela

(storia arrivata per email a redazione@nostrofiglio.it)

Ti potrebbe interessare: incinta con ovaio policistico, mai smettere di lottare

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it 

DAL MAGAZINE: Aborti spontanei ripetuti

 

Si parla di aborto ripetuto quando la donna ha avuto almeno tre gravidanze consecutive finite male nel primo trimestre: in questo caso, è indispensabile effettuare gli accertamenti necessari per stabilire le cause e l’opportuna terapia.

Come comportarsi

 

LE ULTIME STORIE