Home Storie Voglio un figlio

Non cerco più un figlio, solo amore

di Raffaella Clementi - 10.02.2014 - Scrivici

neonato1.180x120
C’è un momento preciso, quando si smette di lottare e si depongono le armi in cui si accetta, più o meno serenamente, ciò che la sorte ha scelto per noi. C’è una fase in cui, dopo aver tentato, provato, riprovato e perso, devi dire basta. E questo succede sia quando non si riesce ad avere figli, sia nelle altre situazioni della vita. E’ giusto darsi una chance, è giusto provare e riprovare se si crede veramente in un sogno, se si è motivati. E’ giusto non mollare per un figlio e arrivare fino alla fine del mondo per poi fare ritorno. Eppure, a volte, è anche giusto darsi un termine

entro il quale smettere di illudersi.

E’ la storia di tante coppie che, non potendo avere figli, sono ricorse a tutti gli strumenti a disposizione eppure, non sono riusciti ad avere un bambino. Né per vie naturali, né per quelle artificiali, né per mezzo dell’adozione.

Queste coppie hanno dovuto fare i conti con una realtà che non avevano immaginato, che non avevano voluto, che hanno dovuto imparare a gestire. E ce l’hanno fatta.

Si sono riscoperte, oltre quel figlio che non è arrivato, si sono rinsaldate oltre un progetto che non si è realizzato.

Sono riuscite a continuare ad amarsi, nonostante tutto.

A queste coppie va tutta la mia stima, perché non deve essere facile decidere di dire basta ed andare oltre.

Voltare pagina è sempre un momento importante. Girare un foglio comporta sempre, a monte, una fine.

Ognuno dei due serberà nel cuore l’odore di quello che avrebbe potuto essere e non è stato. Ci saranno cose o momenti che evocheranno la vita che non è stata. E sebbene questo intimo disagio e forse sofferenza, potranno essere comunque felici. (Leggi anche la storia: Non c'è battito)

Di una felicità fatta di cose diverse. Di una felicità costruita su di una differente consapevolezza.

L’amore ha tante facce. Può essere quella di un bambino, ma anche quella di un vecchio, di un’animale, di un’idea tradotta in arte. L’amore per la vita passa attraverso canali diversi.

Riporre un sogno nel cassetto, per tirarne fuori comunque amore.

LEGGI ANCHE LA STORIA: INCINTA DOPO DUE ABORTI

Due aborti e tanta paura. A mio marito diagnosticano una traslocazione cromosomica bilanciata; era questa che mi causava gli aborti spontanei ripetuti. Pensavamo alla fecondazione artificiale, ma poi…

Leggi la storia Incinta dopo due aborti

Ti potrebbe interessare:

minaccia d’aborto

articoli correlati