Home Storie Voglio un figlio

Il mio parto felice dopo tante interruzioni di gravidanza

di mammenellarete - 27.05.2014 - Scrivici

IMG_1155.180x120
La mia seconda gravidanza, tanto desiderata, è arrivata dopo 14 anni dal mio primo figlio: la differenza di età non è stata cercata, purtroppo il mio primo figlio è nato prematuro e abbiamo voluto dare tutte le attezioni a lui. Quando Kevin, il primo figlio, raggiunge l'età di 6 anni, inizio a sentire insistentemente la voglia di tenere un pargolo/a tra le braccia, e, con la mia dolce metà, visti i progressi di Kevin, proviamo a beccare di nuovo la cicogna.

Per 2 anni quel maledetto test è sempre negativo e comincio a sentirmi delusa, e purtroppo a causa di problemi di salute e dell'assunzione di cortisonici, lasciamo nel casetto quel desiderio.

Nel 2012 i medici mi dicono di provarci di nuovo: a maggio il test è positivo e sono contentissima, ma quella felicità dura poco: a cinque settimane la gravidanza si interrompe ed è un'ennesima delusione.

A ottobre il è test di nuovo positivo e a sette settimane ho un raschiamento: il feto non si è sviluppato. Allora faccio un visita con un medico molto scrupoloso, che mi prescrive una cura.

(LEGGI ANCHE: Incinta dopo due aborti)

A febbraio 2013 test è positivo, ma ho paura di come possano andare le cose: infatti a cinque settimane la gravidanza si interrompe ancora.

Non mi arrendo: faccio altre visite specialistiche ed tutto è nella norma e i medici mi dicono che è lo stress. A maggio la mia mamma viene operata, in seguito mi rilasso perché è andato tutto bene. A giugno test è di nuovo positivo.

Questa volta vado con i piedi di piombo, alla prima visita embrione c'è e mi rilasso un po': comincia allora il mio cammino. Passano le settimane, ma ho un primo ricovero per emorragia a 12 settimane, ho tanta paura ma tutto si risolve. I medici mi dicono di stare a riposo assoluto e così vado avanti.

A 26 settimane scopriamo che nascerà Emily e siamo tanto felici, a 30 settimane vengo però ricoverata d'urgenza perché il collo dell'utero è inesistente e c'è l'eventualità di un possibile parto pretemine, invece dopo una settimana torno a casa. A 34 settimane mi ricoverano poi per una dilatazione di 2 cm, ma mi rimandano a casa dopo 3 giorni.

Ho pensato più volte di non poterne più… eppure la mia Emily è nata a termine con un parto fantastico con peso di 3750gr il 13 febbraio 2014.

Mamme non arrendetevi mai, io ce l'ho fatta! Ora la mia piccola è tra le mie braccia, coccolata e strapazzata di baci anche da suo fratello e dal papà.

di Dania

(storia arrivata a redazione@nostrofiglio.it)

Emily e il fratellino

Emily e il fratellino

Ti potrebbe interessare:

 

Trauma da parto: mia figlia, un piccolo miracolo
Tutte le storie sul parto
Tutto sul parto

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

articoli correlati