Home Storie Voglio un figlio

Galattorrea: il latte dal seno senza essere incinta

di mammenellarete - 28.07.2011 - Scrivici

galattorrea-400.180x120
La galattorrea è la disfunzione secondo la quale il seno secerne del liquido bianco sieroso in assenza di gravidanza o di allattamento. Il latte dal capezzolo non è manifestazione unicamente legata alla gestazione: sia uomini che donne possono soffrire di galattorrea e se ne accorgono spesso dopo aver spremuto manualmente un seno o entrambi i seni in un momento di dolore o fastidio. Quasi sempre è sintomo di disfunzioni di prolattina.

La prolattina è un ormone prodotto dall’ipofisi, una ghiandola posizionata alla base del cranio. La prolattina ha il compito di preparare la mammella durante la gravidanza e di aumentare la produzione del latte dopo il parto per favorire un corretto allattamento.

Nel caso in cui la produzione della prolattina eccedesse, si è in presenza di iperprolattinemia, causa della galattorrea.

---

Ti potrebbero interessare anche...

La quantità di prolattina presente nel sangue può essere verificata con un semplice prelievo abbinato al quadro preciso del paziente: assunzione di farmaci particolari o gravidanza in corso. Le donne affette da iperprolattinemia hanno un ciclo mestruale irregolare che talvolta si trasforma in amenorrea (assenza di mestruazioni) e mancata ovulazione. Insieme a questi sintomi e al calo del desiderio sessuale, è presente la galattorrea.

I farmaci che possono causare iperprolattinemia, causa della galattorrea, sono i seguenti:

  • antinausea, antivomito;
  • procinetici gastrointestinali;
  • neurolettici psicotici, oppiacei;
  • estrogeni a dosi elevate, antiandrogeni.

Se la secrezione dal capezzolo rimane di colore biancastro, è sufficiente sottoporsi a cure farmacologiche che ristabiliscano i giusti valori di prolattina (quasi sempre di successo). Se la secrezione dovesse assumere consistenze e colori peculiari, abbinato a infiammazioni o gonfiori delle mammelle, è necessario approfondire con ulteriori analisi per escludere la presenza, nel peggiore dei casi, di cellule tumorali.

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati