Il mio miracolo

Non potevo avere figli: oggi stringo il mio miracolo tra le braccia

Di mammenellarete
miracolobambino

10 Giugno 2015 | Aggiornato il 09 Ottobre 2017
Mai darsi per vinte, neppure davanti a un tumore. Avevo 28 anni quando mi diagnosticarono un cancro al cervello sito tra gli emisferi cerebrali. Avevo anche una disfunzione alla tiroide. I medici mi dissero che non avrei mai potuto avere figli. Ma l'anno dopo incontro l'uomo della mia vita e insieme... ci proviamo, proviamo a cercare quel figlio sul quale io non contavo più.

Facebook Twitter Google Plus More

Avevo 28 anni quando mi diagnosticarono un cancro al cervello sito tra gli emisferi cerebrali.

 

Molto piccolo fortunatamente, ma a causa di questo e di una lieve disfunzione alla tiroide, i medici mi dissero che non avrei potuto avere figli.

 

Pochi mesi dopo, nell'aprile 2011, trovo l'altra metà del mio cielo, la persona con la quale avrei potuto avere una famiglia. M'innamoro di un uomo meraviglioso e iniziamo a progettare la nostra vita insieme.

 

Lui vorrebbe tanto essere padre, tenere tra le sue braccia suo figlio sarebbe un sogno. Un tuffo al cuore, lo volevo tanto anche io, ma come ci saremmo riusciti? Gli spiego cosa mi era successo, le reticenze dei medici, l'impossibilità di avere dei figli. (Leggi anche: Ho combattuto un tumore da bambina: oggi mi ritrovo negli occhi di mia figlia di un anno)

 

Non ci siamo fermati, decidiamo di provare comunque.

Poco dopo il mio 29° compleanno interrompo l'assunzione della pillola.

 

Era il 18 settembre. Facciamo l'amore ogni volta che ci va.

 

Il 20 ottobre aspettavo il ciclo, ma non arrivava. Pensavo che era normalissimo dopo l'interruzione della pillola. Lo dissi al mio compagno e un sorriso gli illuminò il viso. Andò in farmacia a comprare il test di gravidanza.

 

Il 26 ottobre alle 6 del mattino, prima che andasse a lavoro, mi sveglia e mi dice "su amore fai il test". Io ero sicura fosse negativo... faccio il test e lo poso sul lavandino, vado in cucina a prendere il caffè e quando torno il test era lì, ci osservava tra la mia incredulità e il suo sorriso... POSITIVO!

 

Il mio compagno inizia a saltare dalla gioia e io a piangere... quello era il mio miracolo.

 

La gravidanza è stata altalenante. Mi seguivano dalla gravidanza a rischio per via della mia salute.

 

A 36+5 nasce Marco.

 

Il mio miracolo oggi ha 3 anni ed è il mio amore.

 

Vi racconto tutto questo perché mai, dico MAI bisogna darsi per vinte, nemmeno davanti ad un tumore.

 

di mamma Miryam

(storia arrivata per email a redazione@nostrofiglio.it)

LE ULTIME STORIE