Home Storie Voglio un figlio

Fecondazione assistita: poche speranze ma ce l'abbiamo fatta

di mammenellarete - 31.05.2024 - Scrivici

fecondazione-assistita
Fonte: Shutterstock
Questa è la storia di mamma Daniela che ci racconta la sua ricerca di gravidanza con la fecondazione assistita. Poche speranze ma alla fine ce l'ha fatta!

In questo articolo

Fecondazione assistita: poche speranze ma ce l'abbiamo fatta

La nostra ricerca di una gravidanza inizia nel 2019. Avevo 33 anni.

Fiduciosi ed emozionati perché presto saremmo diventati genitori, passa un anno e niente. Mi sentivo molto scoraggiata, iniziano le prime visite. All'inizio sembrava che non ci fosse niente che non andasse, ma il tempo passava e non succedeva niente.

Nel frattempo tutte le mie amiche o parenti rimanevano incinta del primo, poi del secondo e per me ogni annuncio di gravidanza era sempre più doloroso.

Iniziamo con la fecondazione assistita, ma nonostante i vari tentativi non ho mai visto un positivo.

Nel frattempo scopriamo la causa: bassa riserva ovarica e di cattiva qualità. Ci dissero che non sarei mai rimasta incinta con i miei ovociti ma decidemmo di fare un ultimo tentativo (senza speranza, dopo quello che c'era stato detto, ormai rassegnati a una vita senza figli); invece, quell'unico ovulo fecondato ora è qui vicino a me.

A noi ancora non sembra vero di esserci riusciti, ma non dimentico come mi sono sentita in questi anni e sono vicina a chi è ancora in corsa e a chi non ce l'ha fatta. 

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE