Home Storie Voglio un figlio

Fecondazione assistita: la cosa che più desidero al mondo è essere madre

di mammenellarete - 21.06.2017 - Scrivici

donna.600
Fonte: Pixabay
Il mio desiderio più grande è essere madre. Purtroppo però, nonostante la Pma e le stimolazioni, ad oggi nessun ovulo si è impiantato. A causa di ciò, ho anche rischiato una brutta depressione. Al momento mi sto sottoponendo ad altri esami per capire se ci sono altri problemi, in modo da poter ricominciare le stimolazioni a settembre. Spero, prima o poi, di poter stringere tra le braccia il "nostro sogno". 

Ho 33 anni e la cosa che più desidero al mondo è esser madre. Purtroppo per me non è così facile e semplice.

Dopo due anni di tentativi, io e il mio compagno decidemmo di chiedere aiuto e così dal 2015, a causa della bassa riserva ovarica (praticamente produco pochi ovuli), approdammo nel mondo della PMA.

Alla prima stimolazione reagii bene, ma purtroppo, ad oggi, nessuno degli ovuli fecondati si è impiantato. Dopo il secondo transfert presi un anno di pausa, in cui mi feci aiutare da una psicologa. Il vuoto dentro me era immenso, rischiavo la depressione, non avevo più voglia di fare nulla, nemmeno di uscire.

Stare in mezzo alla gente mi provocava così tanta ansia che quasi, a volte, non riuscivo a respirare. È stata dura ma ho superato tutto, almeno fino a qualche mese fa, quando ho deciso di riprovarci. Avevo ancora un "pinguino" che mi aspettava, ma anche questa volta beta negative.

Tristezza, disperazione e rabbia. Al momento mi sto sottoponendo ad altri esami per capire se ci sono altri problemi, in modo da poter ricominciare a settembre. Di fecondazione assistita si parla davvero troppo poco, ha dei costi troppo elevati.

Io devo dire grazie ai miei genitori che mi hanno dato e mi danno un aiuto per affrontare tutti gli esami e le cure, e che mi sono sempre stati vicini appoggiando ogni mia/nostra decisione. È un percorso difficile, fatto di salite faticose. Spero di potervi scrivere presto che questo nostro sogno è finalmente tra le nostre braccia.

di Elisa

(storia arrivata alla pagina Facebook)

Storie correlate

Fecondazione assistita vista da lui

Infertilità senza causa per 8 lunghi anni

Un lungo iter di fecondazione assistita. Ma oggi stringo tra le braccia Giorgia

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati