Aborti spontanei

Ho avuto quattro aborti. Adesso aspetto il mio pupetto... da 23 settimane

Di mammenellarete
donnaincinta
01 Luglio 2019
Dopo il primogenito, purtroppo ho dovuto affrontare ben quattro aborti spontanei. Desideravo tanto un secondo figlio... Alla fine, dopo una cura difficile e molto precisa, sono riuscita a portare avanti la gravidanza: adesso aspetto un bimbo e sono alla ventitreesima settimana. Con la mia storia voglio invitare le mamme a non scoraggiarsi mai, neanche quando tutto sembra ormai perso.
Facebook Twitter More

La mia storia deve servire a tutte le donne che si sentono deluse dalla vita e amareggiate. Non è così: siamo forti, siamo combattenti, siamo Mamme!

 

Mi sono sposai cinque anni fa e rimasi incinta subito, senza aspettare neppure un ciclo dopo il matrimonio! Fu una gravidanza bellissima, senza problemi e senza intoppi. I problemi subentrarono quando cominciammo a cercare il secondo bambino.

 

Restai incinta al primo tentativo, la mia felicità era alle stelle... fino al giorno in cui andai a fare la visita dal ginecologo: "Signora, per ora non c'è nulla, dobbiamo fare un raschiamento". Io mi rifiutai poiché credevo fosse un'ovulazione ritardata, ma la mia speranza svanì il 13 dicembre, quando cioè ebbi delle perdite e dovettero intervenire.

 

Sopraggiunse un dolore per quella perdita che solo Dio sa... ma non potevo abbattermi perché c'era un bimbo di quasi due anni che aveva bisogno di me. Passarono i mesi e a maggio rimasi incinta di nuovo: due gemellini.

 

La mia felicità ci fu fino alla dodicesima settimana poi: "Signora, non c'è battito!". Disperazione totale! Chiesi di fare degli esami, ma il dottore mi disse che non erano necessari: erano scherzi della natura! Raschiamento!

 

Passarono i mesi e a dicembre di nuovo incinta perché il desiderio era più forte di tutto. Alla dodicesima settimana tutto si fermò: raschiamento! Mi decisi a cambiare medico, il quale mi consigliò gli esami da fare e da lì risultarono svariate mutazioni genetiche, omozigote ed eterozigote, di trombofilia.

 

Mi convinsi di non volere altri bambini e pensavo che già ero fortunata ad averne uno. Ad agosto, in vacanza, mi sentii male e feci un test di gravidanza: stavolta ero rimasta incinta inaspettatamente! E invece no... Dopo due giorni, il ciclo!

 

il mio bimbo, ormai grandicello, soffriva per il fatto che era solo, cosicché ci riprovammo e subito restai incinta: iniziai cardioaspirina e enoxaparina da 2000, ma la cura risultò troppo leggera. A 12 settimane si fermò tutto e lo persi spontaneamente...

 

Avevo bisogno di aggiungere anche cortisone e di aumentare l'enoxaparina. A gennaio ebbi la broncopolmonite e feci una forte cura di cortisone. Dopo un rapporto non protetto, a febbraio la scoperta... ero incinta, ma avevo le beta a 22.

 

Perciò enoxaparina da 4000, cortisone, cardioaspirina, progesterone, acido folico, finché ebbi un forte distacco della placenta. Mi misi subito a letto. Tutto si sistemò dopo 15 giorni ed ora... aspettiamo un pupetto da 23 settimane!

 

Con la mia storia voglio invitare a non scoraggiarvi mai, neanche quando tutto sembra ormai perso. Abbiamo sempre la speranza e il coraggio per non mollare: siamo guerriere, siamo Mamme! Vi abbraccio!

 

di Antonietta

(storia arrivata come messaggio privato sulla nostra pagina Facebook)

Ti potrebbe interessare:

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it 

LE ULTIME STORIE