Storia

Il mio Fagiolino di 8 settimane senza battito

Di mammenellarete
10_ottavasettimanadigravidanza

05 Febbraio 2018
Il giorno prima della visita di controllo me lo sentito: c'era qualcosa che non andava. Poi, la scoperta, amara: il mio Fagiolino aveva smesso di crescere a otto settimane. E' stata dura, un dolore immenso. Desideravamo tanto quel bambino

Facebook Twitter Google Plus More

Tutto è iniziato il 21 settembre quando ho scoperto di essere incinta. Per me e mio marito è stata un'emozione unica.

Ho iniziato da subito ad avere nausee, molta stanchezza e tanto sonno, ma per me quei sintomi erano stupendi: mi facevano capire che quel piccolo Fagiolino era lì dentro di me.

 

Alla 7+5 settimana feci la prima visita. Sentire il suo piccolo cuoricino che trottava come un cavallo: fu un emozione indescrivibile. Tutto andava bene. Inizio a comprare i primi pantaloni premaman perché i miei non mi entravano più. Ero al settimo cielo!

 

Ma alla 12° settimana, il giorno prima della visita sentivo che qualcosa non andava. Avevo paura, tanta paura ma le mie colleghe mi dicevano che era normale avere paura e di stare tranquilla.

 

Finalmente arriva il giorno tanto atteso: io e mio marito eravamo curiosi di vedere il nostro piccolino come era cresciuto. Ma nel momento in cui il ginecologo mi fece l’ecografia, non si vide niente. Il mio cuore iniziò a battere a mille, iniziai ad agitarmi. Così il ginecologo mi fece un'ecografia interna e da lì abbiamo scoperto che il mio piccolo grande amore che desideravo tantissimo era soltanto un piccolo Fagiolino di 8 settimane senza battito.

Mi sono sentita morire, ero distrutta dal dolore! Per me e mio marito è stato un dolore immenso... desideravamo tanto quel bambino.

 

Feci il raschiamento e tutto andò bene. Ma dopo alcuni giorni iniziai ad avvertire dei dolori lancinanti al seno. Da lì scopro che avevo della fuoruscita di latte. Mi cadde il mondo a dosso, ero distrutta. Mi sentivo punita... iniziai a farmi mille domande: perché proprio io? Cosa ho fatto di male per meritarmi tutto ciò...

Ero caduta in una sorta di depressione... Ma grazie all’amore immenso di mio marito sono riuscita a sconfiggerla.

 

Adesso sto bene, ma quel vuoto dentro di me rimarrà per sempre!

 

di Eleonora

(vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandaci un'email a redazione@nostrofiglio.it)

 

LE ULTIME STORIE