Parto

SELEZIONA:
neonato
Incinta a 19 anni
Incinta a 19 anni, la storia del mio indimenticabile parto naturale
Rimasi incinta a 19 anni. Io e il mio ragazzo non eravamo sposati, dovevamo ancora terminare gli studi e temevamo la reazione dei nostri genitori. Per fortuna ebbi una gravidanza tranquilla, senza nausee né disturbi. Ad agosto scoprimmo di aspettare una bambina, che nacque con un indimenticabile parto naturale. Ora la mia bambina ha quasi sei mesi, il suo sorriso è la mia gioia. Il mio ragazzo sta continuando l'università, io forse potrò cominciarla a settembre. 
parto
Paura del parto
Terrore del parto, ecco la mia esperienza da reality show
Rimasi incinta nel mese di ottobre del 2013. In seguito scoprii di aspettare una bambina. Ero molto felice, ma avevo una paura incredibile del momento del parto, tanto che non riuscivo ad essere partecipe dei preparativi per la nascita della piccola. Per fortuna alla fine tutto è andato bene, nonostante abbia avuto qualche problema in ospedale. Ora la piccola è la gioia della mia vita.
donnasguardo
Parto
La mia gravidanza? Una tortura! Il parto è stato qualcosa di stupendo e liberatorio
Scoprii mentre ero in gravidanza di avere il diabete. Mi consigliarono di partire per le vacanze, dato che era estate e io ero molto stressata. Ero di 30 settimane quando partii: mentre ero in vacanza però mi sentii male e dovetti recarmi in ospedale. I medici non sapevano come agire, non erano attrezzati e mi dissero che dovevo spostarmi a centinaia di chilometri per partorire. Tornai di corsa nella mia città e li' dovetti restare a riposo finché non giunse finalmente il travaglio vero e proprio. 
donnaincinta
Parto
Confessioni di una "mamma in riparazione"
Ero incinta: ad un certo punto iniziarono improvvisamente le contrazioni. I dottori dovettero inserire un pessario, cioè un anello che doveva tenere chiuso il collo dell'utero fino al parto. Giunse il giorno del parto,  vidi la mia "piccola", 3.900 kg di puro amore e il mio mondo si fermò. Non ricordo più nulla. Mi dissero che persi 2 litri di sangue. Ricordo solo che aprii gli occhi per un secondo, vidi l'anestesista con in mano una sacca di sangue e pensai: "Ok, sto per morire, ma non è così male, posso riposarmi".