Home Storie Storie del parto

Vi racconto la mia depressione post-parto

di mammenellarete - 22.05.2020 - Scrivici

depressione-post-parto
Fonte: Nostrofiglio.it
La video-blogger Marzia di Francesco ci racconta della sua depressione post-parto, uno degli argomenti tabù delle maternità, per cercare di aiutare tutte le mamme che soffrono di questo disturbo.

La mia depressione post-parto

Ciao a tutti,

mi chiamo Marzia di Francesco e oggi voglio parlarvi di un argomento molto delicato. Per me non è facile affrontarlo perché è un qualcosa che è spesso oggetto di critiche e giudizi poco carini da parte di persone, per lo più donne e mamme, e questo fa ancora più male perché significa veramente che tra noi mamme c'è sempre questa continua lotta, questa continua gara, non si sa per quali ragioni. Comunque, sto parlando della depressione post-parto, uno degli argomenti tabù della maternità.

Mamme, non siete sole

Purtroppo, si parla poco di questo argomento perché, come stavo dicendo, si tende sempre a giudicare e quindi una persona che magari soffre di questo disturbo fa fatica ad aprirsi perché già vive male, si sente in colpa per quello che prova, e chiaramente sentirsi dire certe cose sicuramente non gli fa bene.

Quindi, sono consapevole di eventuali critiche che riceverò, ma decido lo stesso di parlarvene, lo faccio per tutte quelle mamme che si ritrovano a soffrire di questo disturbo. Con questo video, voglio dirvi che voi non siete sole e fidatevi, ci sono tantissime mamme che purtroppo soffrono di depressione post-parto ma per le ragioni di cui vi ho parlato non ne parlano.

Mi sentivo inadeguata

Vi spiego un pochino cosa ho provato io poco dopo la nascita di mio figlio.

Innanzitutto, quasi tutte le donne subito dopo aver partorito vivono il baby blues che è uno stato di malinconia che passa all'incirca nel giro di pochi giorni, massimo un mesetto. Quando invece il disturbo si protrae nel tempo, si parla di depressione. Io fortunatamente non ho avuto una forma di depressione grave, ma comunque non sono stata bene, mi sentivo in colpa, mi sentivo inadeguata.

La cosa che mi faceva sentire più in colpa, è che io avevo talmente tanto desiderato mio figlio, sono stata felicissima quando l'ho visto nascere, è stata una gioia incredibile. Però, a un certo punto, non riuscivo a capire perché, nonostante quello fosse il mio sogno più grande da sempre, quello di diventare mamma, mi sentivo triste, mi sentivo incapace, pensavo di non essere in grado di crescere mio figlio. Lo vedevo così perfetto e poi mi guardavo allo specchio e mi vedevo una persona che non valeva niente. Poi non avevo voglia di fare nulla, non avevo voglia di alzarmi dal letto, di vestirmi, di truccarmi, e su questo ha influito il fatto che non mi piacevo fisicamente, perché dopo aver partorito, chiaramente il corpo non è più quello di prima, ci vuole un po' di tempo per tornare in forma.

Quindi, mi sentivo in colpa per tutto...

Guarda tutto il video di Marzia:

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati