Home Storie Storie del parto

Suami Gemma, il mio miracolo nato a 23 settimane

di mammenellarete - 27.01.2017 - Scrivici

neonata.600
Fonte: pixabay
Dopo la nascita del primo figlio,  scoprii di essere di nuovo incinta. Avevo paura, perché non sapevo se sarebbe andata di nuovo bene. Scoprii che era una bimba: andò tutto bene, ma accadde poi a 23+6 ebbi un'infezione che mi ruppe il sacco. Feci una corsa in ospedale, ebbi un parto naturale urgente e nacque Suami Gemma, 650 grammi. Non la vidi fino al giorno dopo. La mia guerriera ora sta bene, è il mio miracolo.

Avevo 21 anni quando conobbi mio marito Alessandro. Dopo sei mesi scoprii di essere incinta, io ero felice ma molto spaventata perché si sa... un figlio è per sempre e io ero giovane.

Con il crescere della pancia le paure svanirono ed era sempre più la voglia di vedere la mia bimba. Preparai il corredino e lo ricamai personalmente, ma a 26 settimane un infezione mi causò un aborto. Stetti malissimo, ma mi dissero tutti che ero giovane. Queste parole mi dissero: "Succede, la vita va avanti".

Ci riprovammo dopo un anno e io ero di nuovo incinta. Questa volta era un maschio, ma di nuovo a 17 settimane si ripresentò l'infezione e ebbi di nuovo un aborto.

Ero distrutta ma non mi scoraggiai: mi curai e grazie al sostegno del mio compagno e di mia madre ci riprovai. Mi affidai a Dio e dissi che era l'ultima volta. Mi dissi: "Se va bene ok, altrimenti rinuncio ad avere bimbi".

A San Valentino scoprii di essere incinta e a ottobre nacque Samuele: 3150 per 49 cm di amore bellissimo. Eravamo felicissimi. Dopo due anni, proprio il giorno del mio compleanno, ebbi un ritardo. Pensai fosse lo stress e una mia amica mi convinse a fare il test.

Con terrore scoprii di essere di nuovo incinta. Avevo paura, perché non sapevo se mi sarebbe andata di nuovo bene. Scoprii che era una bimba: andò tutto bene, ma accadde poi di nuovo a 23+6. Un'infezione mi ruppe il sacco, feci una corsa in ospedale, ebbi un parto naturale urgente e nacque Suami Gemma, 650 grammi. Non la vidi fino al giorno dopo.

Eravamo disperati e i dottori non ci davano speranze ma io mi affidai a Dio e lui mi fece il miracolo. Dopo 4 mesi di incubatrice un'operazione agli occhi mi portò la mia guerriera a casa. (Leggi anche: Michela, nata a 23 settimane)

È stata dura ma oggi la guerriera ha tre anni frequenta l'asilo ed è sempre allegra ed è bellissima ed è il nostro miracolo.

Non perdere la speranza: l'amore può tutto.

di Antonella

Ti potrebbe interessare:

 


Parto pretermine a 33 settimane
Ho partorito a 26 settimane... e ce l'abbiamo fatta!

 

Parto a 31 settimane: "sono felice di essere mamma di un bellissimo bimbo prematuro"

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

TI POTREBBE INTERESSARE