Home Storie Storie del parto

Perdite di sangue prima del parto. La mia storia a lieto fine

di mammenellarete - 10.11.2021 - Scrivici

mamma-e-neonato
Fonte: Shutterstock
Ho avuto perdite di sangue prima del parto. La corsa al pronto soccorso è stata immediata. Qualche giorno dopo è nato mio figlio Riccardo. Ancora adesso i medici non sanno a cosa era dovuto quel sangue. 

Riccardo si faceva desiderare. Si sa che il primo figlio arriva quando vuole lui. Avevo la data presunta del parto il 5 agosto e dai tracciati tutto taceva, anzi lui dormiva tantissimo nel pancione.

Infatti nei nove mesi di gravidanza era sempre stato un bimbo tranquillo e mi lasciava dormire durante la notte. Mi svegliai proprio la notte dell'8 agosto alle 3.35, sentendo un liquido uscire lentamente... Fui felice e mi dissi che avevo rotto le acque, invece alla luce vidi sangue, tanto sangue. Appena mi alzai dal letto scese ancora più sangue...

Perdite di sangue poco prima del parto. Per fortuna tutto è andato bene

Sapevo cosa dovevo fare, ma a causa del panico continuavo a ripetermi che il bambino era morto. Io e il mio compagno corremmo in pronto soccorso e lì mi ricoverarono d'urgenza. Tutto era in ordine, Riccardo stava bene.

Ancora adesso i medici non sanno perché perdevo sangue. Mi tennero in monitoraggio per tutta la domenica e alle 2:00 del 9 agosto iniziarono le contrazioni spontaneamente. Alle 3:00 entrai nella doccia, si ruppero le acque e alle 8:43 del 9 agosto nacque Riccardo.

di Giulia

(storia arrivata alla pagina Instagram di Nostrofiglio.it)
 
Vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE