Home Storie Storie del parto

Parto indotto e taglio cesareo. Il piccolo non voleva nascere

di mammenellarete - 19.01.2022 - Scrivici

neonato-con-mamma
Il mio bambino è arrivato dopo parto indotto e taglio cesareo: stava così bene nella pancia della mamma che non ne voleva sapere di venir fuori. L'11 gennaio prossimo compierà tre mesi ed è la nostra gioia più grande.

Il mio piccolo Diego - nemmeno troppo piccolo perché alla nascita pesava 3 chili e 845 grammi - stava talmente bene nella pancia della mamma che a 41 settimane più 1 giorno hanno dovuto indurmi il parto. Ma che calvario!

Mi hanno ricoverato alle 17, senza cena alle 20 mi hanno messo il palloncino. Ho dormito poco, la cosa era davvero fastidiosa! La mattina pochissima dilatazione di tre centimetri, il primario è passato da me e mi ha rotto il sacco manualmente.

Alle 13 ho avuto la mia dose di ossitocina che è proseguita incessantemente per tutto il giorno ma - ahimé - senza risultati: una dilatazione di quattro centimetri e contrazioni troppo irregolari, addirittura quasi nulle.

Parto indotto. Il piccolo non voleva nascere

Dopo una giornata passata così, alle 23:36 non ce l'ho fatta più e ho chiesto la possibilità di fare il cesareo. Il bambino è nato in totale serenità ma, tempo di baciargli la fronte, me lo hanno mandato in neonatologia.

Non vi dico che paura! Diego è stato monitorato per tutta la notte fino alle 14 del giorno dopo per una piccola tachiapnea. L'11 gennaio prossimo compierà 3 mesi ed è la nostra gioia più grande! 

di Ilaria

Vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE