Home Storie Storie del parto

Sono una mamma fiera di quattro figli e il mio ultimo parto è stato veloce e bellissimo

di mammenellarete - 27.12.2016 - Scrivici

neonata1.600
I miei figli sono stati nel mio grembo per nove mesi, li ho amati e desiderati dalla prima ecografia. Non è stato tutto rose e fiori, ho attraversato crisi e dispiaceri ma non ho mai smesso di ritenerli la cosa più importante per me. Il mio quarto parto è stato bellissimo e velocissimo. Tre spinte e lei era tra le mie braccia. Ecco la mia storia.

I miei figli sono stati nel mio grembo per nove mesi, li ho amati e desiderati dalla prima ecografia. Non è stato tutto rose e fiori, ho attraversato crisi e dispiaceri ma non ho mai smesso di ritenerli la cosa più importante per me.

 

La mia storia è ben diversa però, chi mi ha tenuto in grembo per nove mesi mi ha abbandonato 27 anni fa su gli scalini di una casa, credendo di darmi un futuro migliore (così penso io). Una giovane coppia che non poteva avere figli mi adottò.

 

Quattro anni dopo il mio arrivo però miracolo nacque un fratellino. E quella figlia che avevano tanto desiderato diventò un peso, perché non ero sangue del loro sangue. Adesso quella bimba diventata donna si è creata una sua famiglia, e quei due genitori che fecero tanta strada per andare a prenderla non la vogliono più.

 

L'hanno abbandonata come si fa con la monnezza nel cassone dei rifiuti. Non l'apprezzano più, e testuali parole: "Non abbiamo bisogno di te". Ed eccoci qua, io continuo a sorridere anche se mi manca l'appoggio e l'amore di una famiglia alle spalle, sorrido anche se l'unica donna che mi ha amato come una figlia è morta un anno fa.

 

Questa volta ho la scorza dura, avrò comunque una vita piena d'amore grazie ai miei figli e agli amici VERI. Sono Fiera della donna che sono diventata, e alla faccia di tanti maligni sono Fiera di essere mamma di 4 figli.

 

In particolare, vi racconto del mio quarto parto. Il termine sarebbe dovuto scadere il 4 ottobre, mentre il 5 avevo il tracciato programmato. Durante il giorno ero stata benissimo, avevo fatto un riposino, ma al mio risveglio avevo tanta nausea. All'ospedale mi fecero il tracciato, che risultò okay e mi stavano per rimandare a casa, ma dopo 3 figli sentivo che qualcosa non andava.

 

Allora chiedi all'ostetrica di farmi un controllino et voilà! Ero già di 5 cm. Allora mandai a prendermi la valigia a casa. Mi ricoverarono e passai un'ora e mezzo nel corridoio con le contrazioni a parlare al telefono con amici e parenti come se nulla fosse. E tutte a guardarmi con due occhi...

 

Arriva l'ora del passaggio e mentre tornavo alla camera mi si ruppero le acque nel corridoio in mezzo ai parenti in visita. Di corsa l'ostetrica mi guardò e non ebbe il tempo di prendermi la carrozzella che la bimba aveva già la testa fuori.

 

Così dovetti camminare con la testa di mia figlia fuori fino alla sala parto, dove con un tuffo tipo Tania Caniotto mi sono catapultai sul lettino. Tre spinte e lei era tra le mie braccia. Un parto bellissimo e velocissimo. Questo sarà il terzo Natale senza mia suocera, venuta meno all'improvviso e lasciando nei nostri cuori un grande vuoto.

 

Il Natale era lei, col il suo amore e con la sua presenza. Ho 4 figli piccoli che sentono la sua mancanza, mio marito è senza lavoro e a stento riusciremo a comprare un regalino ai nostri bimbi. Se non ci fossero loro 4 a tenermi viva con il loro amore non so dove sarei ora. Auguro a tutti un buon Natale con i vostri cari.

 

di Rachele

 

(storia arrivata sulla nostra pagina Facebook)

 

Storie correlate

 

Il mio parto superveloce

 

Il mio parto veloce, Nicola è nato in meno di tre ora
Il mio parto, l’evento più emozionante e traumatico della vita
Il mio parto con il forcipe

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezioneLe vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati