Parto gemellare prematuro

Gemelline nate premature dopo un cesareo d'urgenza. La storia delle mie guerriere

Di mammenellarete
sorelle

27 Novembre 2018
Partorii le mie due bimbe prima del termine, esattamente alla trentunesima settimana di gravidanza. Le piccole restarono per ben due mesi in TIN. Fu una vera e proria pena lasciarle lì ogni giorno per tutto quel tempo. È stata dura anche perché eravamo soli e lontani dalle nostre famiglie. Ma eravamo noi quattro e ci bastavamo. Le nostre bimbe sono delle guerriere, d'altronde come tutti i bimbi nati prematuri.

Facebook Twitter Google Plus More

Le mie bimbe vennero alla luce alla 31esima settimana con un parto cesareo urgente. Già dalle settimane precedenti al parto ero dovuta rimanere per alcuni giorni in ospedale ricoverata. Ebbene, un giorno di gennaio di quasi 6 anni fa nacquero loro.

 

Dopo il parto ero letteralmente terrorizzata perché avevo paura di non sentirle piangere e temevo tantissimo di perderle. Il pianto, anche se flebile, per fortuna ci fu e da quel momento ripresi a respirare.

 

Restarono per ben due mesi in TIN le mie piccole guerriere di 900 grammi e 1 chilo e 500 circa. Fu una vera e proria pena lasciarle lì ogni giorno per tutto quel tempo... facevamo 80 chilometri all'andata e 80 al ritorno per vederle.

 

Tra mille ansie e paure, vivevamo con il sottofondo dei macchinari che mandavano suoni, allarmi strani... E avevamo il cuore in gola. Eravamo concentrati nel contare quei 50 grammi in più o in meno ogni giorno. E poi ci fu la marsupioterapia, il primo contatto cuore a cuore. Attenzione ai tubicini, attenzione a non staccare qualche filo!

 

Sguardi di complicità con le altre mamme. Ricordo la dolcezza e la forza che ci infondevano gli infermieri, veri angeli. Il primo cambio di pannolino, il primo bagnetto, tante emozioni e tante paure come la trasfusione di sangue. A volte dovevano controllare il cuoricino, per capire se c'era qualcosa che non andava.

 

È stata dura anche perché eravamo soli e lontani dalle nostre famiglie. Ma eravamo noi quattro e ci bastavamo. Le nostre bimbe sono delle guerriere, d'altronde come tutti i bimbi nati prematuri. Un dono da proteggere e da amare sempre.

 

di Barbara

 

(storia arrivata sulla pagina Facebook di Nostrofiglio.it)

Leggi anche: Parto prematuro, vi racconto il mio miracolo e La mia storia di mamma prematura

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it

LE ULTIME STORIE