Storia

Il mio secondo parto velocissimo: "Mamme, ascoltate il vostro corpo!"

Di mammenellarete
parto
04 Agosto 2016
Care supermamme volevo farvi sapere che venerdì sera scorso finalmente è nata la mia piccolina. È stato un parto velocissimo e appunto per questo volevo dire alle future mamme di ascoltare sempre il proprio corpo. Ad un certo punto del travaglio ero di 7 cm e mi avevano appena visitata, ho sentito che qualcosa stava cambiando e che la bimba spingeva. L'ostetrica mi diceva di non spingere ma io rispondevo che era impossibile e di rivisitarmi. Ma niente. Sono scoppiata a piangere e finalmente dopo un quarto d'ora si è decisa... ero completamente dilatata e mi ha rotto le membrane. Ascoltate il vostro corpo sempre, solo voi sapete cosa sta succedendo dentro di voi e assecondatelo...in bocca al lupo alle future mamme.
Facebook Twitter Google Plus More

La mia seconda gravidanza è stata un po' problematica in quanto all'inizio ho avuto un ematoma sulla placenta e poi alla 23esima settimana un accorciamento del collo dell'utero che mi han costretta a un po' di accortezza in più. 

 

Alla 26esima settimana la mia bimba era già in posizione pronta a nascere e ciò mi ha regalato una bella sciatica...

 

Alla 36esima ho avuto contrazioni che mi han fatto correre all'ospedale ma zero dilatazione.

 

Poi finalmente a 38+3 sono iniziate le contrazioni giuste... da premettere che la mia prima esperienza era stata già veloce: tre ore tra travaglio e parto e anche stavolta sono stata fortunata.

 

La mattina del 22 luglio avevo avuto qualche dolore, ma poi era cessato tutto fino alle 20 quando senza preavviso mi sono partite contrazioni di buona intensità e subito a 4 minuti l'una dall'altra.

 

Alle 21 sono stata ricoverata con una dilatazione di 6 cm. A quel punto inizia il monitoraggio e dopo un'ora mi rivisitano e la dilatazione è di 7 cm.

 

Appena il tempo di finire la visita che sento che cambia qualcosa: la contrazione arriva tutta nella schiena e inizio a sentir spingere.

 

Lo dico all'ostetrica e mi dice di non spingere assolutamente in quanto non avevo rotto le membrane e che la prassi dice che le visite vanno fatte a distanza di un'ora.

 

Ma poi continuo a sentir spingere... così mi fa sdraiare... girare... e poi mettere a carponi ma è sempre peggio. Scoppio a piangere e finalmente dopo un quarto d'ora di preghiere per farmi rivisitare si decide.

 

Ero completamente dilatata con sua grande sorpresa.

 

Si decide a rompermi le membrane e subito dopo le chiedo se posso iniziare a spingere. Ridendo mi dice di di sì!

 

La mia bimba è nata in 9 minuti con due sole spinte: una per la testa e una per il corpo e han dovuto chiamare di corsa la puericultrice perché nessuno era pronto perché tutte han sottovalutato le parole di una mamma che ascolta il suo corpo.

 

Per questo volevo dire a tutte le mamme che stanno per partorire di sentire cosa dice il loro corpo perché lui sa che cosa fare e che non sempre hanno ragione le persone che ti seguono... di tirare fuori la voce e farsi ascoltare!!!

 

Le partorienti hanno diritti che a volte vengono dimenticati... Fateli valere!!!!

 

di mamma Jennifer

 

storia arrivata come messaggio privato sulla nostra pagina Facebook

 

Storie correlate:

 

Il mio parto: lo rifarei 1000 volte!

 

Storia del mio cesareo d’urgenza

LE ULTIME STORIE