Home Storie Storie del parto

Parto con ossitocina: la mia piccola Emily è venuta al mondo sana e bella

di mammenellarete - 05.01.2015 - Scrivici

NSA-bb0529331.180x120
Scrivo per raccontare la storia del mio parto. Ho dovuto affrontare molte difficoltà legate al momento del travaglio, ma infine la mia piccola Emily è venuta al mondo, sana e bellissima. E' la gioia della mia vita.

Rimasi incinta a novembre del 2013. All'epoca avevo 21 anni. Dato che non avevo un ciclo regolare, non ero molto preoccupata che fossero trascorsi i giorni giusti dal ciclo precedente.

 

Scoprii di aspettare un bimbo il 13 dicembre, proprio quando accompagnai il mio compagno a fare una visita all'ospedale. Non avevo fatto colazione e verso mezzogiorno ebbi un'attacco di ipoglicemia. Mi fecero le analisi e scoprii di essere incinta.

 

Fu una notizia inaspettata, che ci colse alla sprovvista, ma che ci rese da subito felici. Alla fine di dicembre iniziarono le nausee, che si trasformarono in tre mesi di vomito continuo, a tutte le ore della giornata.

 

Anche la ginecologa era preoccupata perché, invece di prendere peso, dimagrii di circa 7 kg. Superato il terzo mese, tutto iniziò ad andare meglio. La bimba cresceva bene ed io non mi preoccupavo troppo. L'unica mia paura era relativa ai cibi da evitare per la toxoplasmosi.

 

Fino al settimo mese andò tutto bene, finché non svolsi la visita di controllo, dopo la quale la ginecologa mi disse che la placenta era situata proprio sopra il punto dal quale doveva uscire la bimba. Per questo motivo bisognava aspettare che la placenta si spostasse di qualche centimetro più in su, altrimenti avrebbero dovuto fare il taglio cesareo.

 

Ero molto preoccupata.Per fortuna durante l'ultima visita mi dissero che la placenta si era spostata.

 

Il 13 agosto 2014 alle ore 3.30 si ruppero le acque, che erano verdognole. Subito dopo corsi in ospedale, poiché era iniziato il travaglio. La ginecologa mi visitò e mi disse che la bambina stava soffrendo, quindi mi mise sotto monitoraggio tutto il tempo del travaglio.

 

Dopo sette ore di travaglio non ero ancora dilatata completamente e quindi mi applicarono l'ossitocina per incrementare la dilatazione.

 

Finalmente alle 13:44 nacque la mia principessa. Dopo l'uscita della placenta ebbi un'emorragia e quindi non riuscii a vedere subito la mia bimba.

 

La guardai per la prima volta alle 20, dopo sei ore dalla sua nascita. Fu amore a prima vista. Mi tennero in ospedale per altri sei giorni. Una volta dimessa, mi accorsi di provare un'immensa felicità e di aver accanto a me la gioia della mia vita. La mia piccola Emily.

 

di mamma Valbona

 

(messaggio arrivato tramite la nostra pagina Facebook)

 

Ti potrebbe interessare:

 

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

articoli correlati