Home Storie Storie del parto

Nati prematuri: la storia del piccolo Gabriele

di mammenellarete - 18.05.2009 - Scrivici

neonato-prematuro-400.180x120
La storia di due fratellini, nati entrambi prematuri a distanza di cinque anni l'uno dall'altro. Gabriele, nato di 2 kg,  e Simone, 1 kg.

di Laura Ricella

 

Questa che vi proponiamo è la storia di due fratellini, Gabriele e Simone di sette e due anni, nati entrambi prematuri per motivi diversi e con due percorsi diversi. La loro mamma, Laura è stata molto forte ed in questo post ci racconta la nascita di Gabriele iniziata nel gennaio del 2000.

 

Mamma scopre di aspettare un bimbo nel mese di gennaio, era un bellissimo regalo portato da babbo natale, ma insieme al bimbo c’era un piccolo ma fastidioso intruso: un fibroma di dimensioni ridotte posizionato proprio a fianco di Gabriele.

 

La prima ecografia quindi e’ stata una sorpresa in tutti i sensi: tanta felicità ed un po’ di preoccupazione.
Comincia il calvario quando mamma si reca presso il Policlinico Umberto I di Roma per dei forti dolori addominali, si vede subito un distacco di placenta, viene ricoverata e monitorata costantemente. Erano le prime settimane di gravidanza, quelle più a rischio, la tensione era alta perche’ si doveva vivere giorno per giorno.
Dopo qualche miglioramento, torna a casa stando a riposo assoluto.

 

Nel mese di marzo c’e’ stato un nuovo ricovero assai più problematico del precedente: il bambino cresceva, ma cresceva anche l’ospite indesiderato e l’utero era sotto pressione. Mamma faceva l’impossibile per portare avanti la gravidanza, ma non dipendeva solo da lei ne’ dalle cure, ma in questi casi anche dalla fortuna e lei ne ebbe tanta.

 

E’ vero che e’ rimasta in ospedale 6 mesi senza alzarsi: mangiava sdraiata e rimaneva sempre supina. Le gambe si erano gonfiate perche’ non le muoveva mai, anche la gioia dell’ ecografia morfologica l’ha condivisa con i medici del reparto e non con mio papà.

 

Dopo vari momenti di sconforto, si e’ stabilizzata la situazione.

 

Mamma era diventata amica di tutti, tutti già volevano bene al piccolino ancora prima che nascesse ed erano ottimisti.
Anche la Pasqua festeggiò in ospedale, come anche il 1 maggio. È rimasta in ospedale fino al mese di giugno, quando poi è tornata a casa.

 

Alcune gioie non le ha mai potute vivere come ad esempio quella di poter preparare il corredino, andare in giro per negozi e comprare abbigliamento premaman, uscire con le amiche, e mostrare un bel pancione. Ma tutti i sacrifici sarebbero stati ripagati alla nascita del piccolo Gabriele.

 

Piedino neonato

Piedino neonato

La notte del 25 agosto intorno alle 23:00 mentre la mamma dormiva sente bussare alla pancia, un gran frastuono, una corsa all’ospedale: si sono rotte le acque!! Ma siamo solo alla 32 settimana e Gabriele e’ piccolo. Peso stimato, 2kg!

 

La ginecologa dice che non dobbiamo preoccuparci, Gabriele e’ un bimbo forte e starà benissimo.

 

Così quando mamma ha dolori sempre più forti decidono di far nascere Gabriele, prima si prova con un parto naturale, ma poi si fa un cesareo d’urgenza

 

Sono le 14,35 del 31 agosto quando nasce Gabriele:

 

1990kg
47cm
8-9 indice di apgar.

 

Viene messo in incubatrice, ma uscirà dopo pochi giorni con un peso di 2710 gr.
Presenta qualche episodio di reflusso per il quale e’ stato ricoverato presso la t.i.n. del Policlinico Umberto I.

 

Continua a crescere e ad essere sempre più bello. Il giorno del I compleanno cammina da solo parla tanto ma mangia poco ……..non si può avere tutto dalla vita!!

 

Leggi la storia di SIMONE, il fratellino di Gabriele nato prematuro

 

Ti potrebbe anche interessare:

 

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

TI POTREBBE INTERESSARE