Home Storie Storie del parto

Mamma orgogliosa di una bimba nata a 34 settimane

di mammenellarete - 30.04.2014 - Scrivici

neonato-prematuro-incubatrice.180x120
Ciao, mi chiamo Stefania e anche io vorrei raccontare la mia storia! Dopo tre anni di tentativi andati sempre male io e mio marito decidiamo di rivolgerci ad un centro di fecondazione assistita. Abbiamo iniziato questo percorso speranzosi ma anche consapevoli che sarebbe stata molto dura. Così dopo mesi e mesi di esami arriva il giorno dell'intervento, per me si decide una fecondazione in vitro... Non stavo più nella pelle, ero agitatissima. L'intervento

è andato bene. Bisognava aspettare due settimane. Sì, le due settimane più lunghe della mia vita.

 

Quando quel giorno arriva la telefonata, tanto attesa, dall'ospedale che diceva esito negativo ero demoralizzata , stavo malissimo. Comunque non ci siamo persi d'animo, il mese successivo rimango incinta naturalmente, probabilmente grazie alla cura di ormoni fatta i mesi successivi. Wow, ma la mia gioia è durata ben poco. Il 6 gennaio del 2012 mi ricoverano e mi fanno raschiamento: non c'era battito!

 

Va beh, il tempo passava e la voglia sia mia che di mio marito di diventare genitori era tanta. Così a febbraio decido di andare a fare un viaggio, Sì, il mio viaggio della speranza. Sono andata a Medjugorje e io credo che la madonnina ci abbia aiutato, era la mia ultima speranza.

 

Beh, io so che dopo un mese sono rimasta di nuovo incinta ed ero sicura che quella era la volta buona!

 

La gravidanza andava avanti, ho fatto fino alla fine del quarto mese che vomitavo tutti i giorni a tutte le ore. Ma io ero felice così perché sapevo che dentro di me stava crescendo la mia bimba.

 

I mesi passano, la mia data presunta sarebbe stata il 28 novembre 2012, invece quella monellina tanto desiderata ha deciso di venire al mondo il 23 ottobre 2012, alla 34 settimana.

 

Si sono rotte le acque e doveva nascere, parto indotto naturale. E' stata in TIN due settimane, pesava 1.900. Era piccola ma tanto forte.

 

Io ero sempre con lei, giorno e notte e nonostante la tensione e la paura di quei giorni, tutto è andato alla grande!

 

Mi ritengo fortunata e orgogliosa di essere mamma di una bimba prematura.

 

Grazie e ciao a tutti!!!

 

di Stefania

 

(storia arrivata per email a redazione@nostrofiglio.it)

 

Leggi anche: parto prematuro, vi racconto il mio miracolo

 

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

articoli correlati