Home Storie Storie del parto

L'ostetrica libera professionista spiegata da Violeta Benini

di mammenellarete - 24.04.2012 - Scrivici

ostetriche-libere-professioniste2-400.180x120
Oggi pubblichiamo la seconda parte dell'intervista a Violeta Benini, ostetrica libera professionista, che ci spiega nel dettaglio quali sono i compiti svolti nel suo ruolo. Mamme nella rete - Qual è la differenza tra un'ostetrica libera professionista e una che lavora in una struttura pubblica, ospedale o consultorio? Non è semplice rispondere alla domanda in modo univoco perché non c'è una definizione di libera professionista, ce ne sono molteplici, proprio perchè l'arte e la scienza incarnate nella figura dell'ostetrica possono realizzarsi con una soggettività che esula dal tipo di contratto o lavoro. Proprio per questo, sottoponendo la domanda alle ostetriche appartenenti al gruppo delle libere professioniste sono uscite idee differenti che hanno descritto non una ma molteplici ostetriche!

Ti potrebbero interessare anche...

C'è chi ha detto che cambia tutto: ambiente di lavoro diversi, senza i colleghi si è più liberi, c'è più difficoltà a gestire il lato fiscale, si è più libere ad organizzarsi e si può dare più tempo alla donna. Come chi ha detto che se sei ostetrica non cambia nulla, ostetrica sei nonostante ospedale, consultorio o partita iva e l'assistenza alla donna è quello che conta.

Per molte la principale differenza è la possibilità di poter offrire una continuità nell'assistenza che in ospedale non può essere offerta, sia perchè si è legate agli orari dei turni e sia perchè legalmente le ostetriche non possono lavorare sia in ospedale che in libera professione, per seguire ad esempio le gravidanze o assistere le donne durante il puerperio a domicilio. Sono infatti poche le ostetriche nei consultori che seguono le gravidanze fisiologiche, non potendo quindi offrire una assistenza continua alla donna.

Ti potrebbero interessare anche...

Mamme nella rete - Cosa si intende per continuità assistenziale?

Violeta Benini - Seguire la donna durante la gravidanza accompagnandola durante il travaglio e la nascita del bambino e assisterla con l'allattamento, poter assistere la donna secondo i tempi di cui lei o coppia ha bisogno, che sia di lunedì, domenica o attraverso una telefonata o un sms per chiarire un dubbio, offrendole l'assistenza migliore e le informazioni necessarie affinchè possa fare delle scelte consapevoli.

L'ostetrica libera professionista ha la possibilità di specializzarsi in vari ambiti a seconda delle proprie caratteristiche e dei propri interessi: questo ha molti vantaggi. Il primo è che si è molto più impegnate e professionali negli ambiti del proprio interesse (spesso invece la dipendente si ritrova a lavorare in ambulatori dove non è stimolata professionalmente), il secondo è che la donna percepisce chiaramente quando un lavoro è fatto con sincero interesse e si affida con più tranquillità. Le ostetriche libere professioniste possono lavorare in vari ambiti:

  • Corsi di Accompagnamento alla Nascita
  • Assistenza alla gravidanza a basso rischio in autonomia
  • Assistenza al Parto domiciliare
  • Assistenza al Parto in ospedale
  • Preparazione interventi Ginecologici
  • Lavoro di prevenzione delle MST (consultorio)
  • Lavoro di prevenzione dei tumori (consultorio)
  • Ferrista in sala operatoria
  • Allattamento
  • Gruppi post Parto
  • Terapie alternative (Shiatsu, Osteopatia, Omeopatia...)
  • Massaggio infantile
  • Riabilitazione Pavimento Pelvico
  • Ginnastica o Acquaticità pre-parto
  • Acquaticità neonatale
  • Consulenza allattamento

pagina dei servizi

Leggi la prima parte dell'intervista

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati