Home Storie Storie del parto

L'epidurale dal punto di vista delle mamme

di mammenellarete - 20.02.2013 - Scrivici

parto-400.180x120
Epidurale o non epidurale? La faccio o non la faccio? Tante mamme la desiderano, ma hanno paura. Altre neanche la vogliono sentire nominare. Abbiamo raccolto i racconti delle mamme che hanno scelto di partorire con l'epidurale.

“Consiglio a tutte di fare l'epidurale, anche io prima di farla ... mi strappavo i capelli ... mamma che doloreeeeeee, chi dice che i dolori del parto sono sopportabili, dicono delle stronzate, fa un male cane...con l'epidurale ho sentito il relax assoluto, mi sono addormentata, e ho sognato gli angeli. Poi sentivo tutto tranne il dolore, camminavo e non vedevo l'ora che la mia cucciola si decidesse a uscire." (onutza)

 

"Io l'ho fatta, prima urlavo piegata in due dal dolore pensando di stare per morire (uno stress pazzesco) poi sentivo solo come un peso premere dentro ad ogni contrazione! Purtroppo alla fine ho dovuto fare un cesareo d'urgenza (ed è stato meglio avere già il catetere sulla schiena per il sedativo), ma consiglio a tutte l'epidurale: non è vero che si perde qualcosa del parto, o meglio, si perde solo la parte brutta. Hahahahaha!" (grazielladrago)

 

“Salve a tutte! Vorrei raccontarvi la mia esperienza. Ho partorito 12.09.2011 ed è successo con due settimane di anticipo. Tutto il travaglio è durato 14 ore ma dopo sette ore ero dilatata solo di 3 centimetri e a dire che stavo male è dire poco. Non riuscivo smettere di tremare ... E così mi hanno fatto l’epidurale. Mi sono trovata benissimo! Le contrazioni erano quasi scomparse ma le sentivo comunque ma non con un dolore atroce. Quando è arrivato il momento del parto le spinte le sentivo tutte e il momento di espulsione incluso l'episotomia anche! Mi ricordo anche ora il dolore e credo che non lo dimenticherò mai ma almeno non ho sofferto così tanto tutte le ore di travaglio... Ovviamente ogni parto è diverso e nel mio caso ho un ricordo stupendo, nonostante il dolore perché al momento del parto non ero così sfinita. Sono riuscita a mantenere il controllo ed è andato tutto bene! Lo consiglierei e se dovessi partorire di nuovo lo rifarei! Il mio parto naturale stato meraviglioso!” (zarynaice)

 

“Ritengo inutile la sofferenza durante il parto. Alcune volte sono proprio le donne a volerla e non capisco il perché. È un retaggio del passato: "Le nostre nonne hanno sempre fatto così, quindi possiamo farlo anche noi" e rifiutano l'anestesia solo per questo motivo. La scienza ha fatto passi da gigante e ci dà la possibilità di vivere più lucidamente e con minor dolore l'esperienza più magica della nostra vita, perché rifiutarla? Sarebbe come dire che non mi curo l'influenza perché nell'antichità non si curavano. Certo, ma ora abbiamo metodi per farla passare più rapidamente e sentire meno i vari dolori e li sfruttiamo, non capisco perché sul parto esista ancora questo retaggio. Chi non fa l'anestesia si sente un’eroina e fa sentire una poveretta chi invece ha fatto l'epidurale, come a dire: “Ma guardati...neanche hai saputo resistere al dolore, invece guarda me! Io sì che sono una grande! Non ho fatto l'anestesia e mi sono dilaniata sentendo tutto ma tutto il male e sono viva”. Brava, hai un'ottima soglia del dolore! E ora? Ti hanno dato un premio per questo? Io sono forse una mamma peggiore perché non ho voluto sentire tutto quel male? Ognuna è libera di pensarla come crede, senza per questo far sentire in difetto chi non la pensa allo stesso modo! Dopo questa lunga ma sentita premessa, ecco il mio parto naturale con epidurale (se non si era capito). I primi dolori sembravano quelli di un normale ciclo e li avevo dalla notte precedente, molto sporadici. Poi sono diventate belle forti e sono stata colta da improvvisi, forti ed incontrollabili tremori di cui nessuno mai ci aveva parlato e mi sono molto spaventata: non riuscivo a controllare il mio corpo, non stava fermo, tremavo e non riuscivo a smettere e piangevo per questa paura. Allora mi hanno spiegato che ad alcune donne capita e che se avevo firmato per l'anestesia era meglio farla perché mi sarebbero passati ed avrei vissuto meglio il mio travaglio. Detto, fatto. All'inizio mi hanno fatto un'anestesia via endovena, era un blando analgesico che subito ha interrotto i miei tremori e mi sono tranquillizzata. Più tardi mi hanno fatta andare in sala parto e lì mi hanno fatto l'analgesia epidurale. Ero libera di muovermi, le gambe mi reggevano, avevo la padronanza del mio corpo e sentivo i picchi delle contrazioni, ma non mi disturbavano. Ridevo e scherzavo tranquilla con le ostetriche e con mio marito, fino a quando, verso le 4, mi hanno fatto l'ennesima visita e mi hanno detto: 10 centimetri, spingi! Le prime spinte le ho fatte in piedi, poi ho preferito sdraiarmi e in 26 minuti è nata Vanessa! Io ho vissuto il tutto con estrema lucidità e ho goduto appieno del momento in cui l'hanno messa sul mio petto e ci siamo fissate per conoscerci. I dolori che ho sentito sono stati giusto quelli del passaggio della testa, il resto li ho sentiti più leggeri, non oso immaginare come sarei stata senza analgesia coi tremori e con i dolori pieni.... invece così ho un bel ricordo della nascita di mia figlia (Vanessa 14).

 

“Io consiglio l’epidurale anche se a me non ha fatto molto effetto. A me le contrazioni sono iniziate improvvisamente alle 3 del mattino, si susseguivano una ogni minuto, poi nel pomeriggio sono passate quasi totalmente e quindi anche se ero già in travaglio, non ce ne siamo accorti. Per fortuna ho voluto lo stesso farmi fare un monitoraggio visto che era passato troppo tempo dal mattino. Alle 3 del pomeriggio hanno visto che ero già dilatata di 3 cm e me l'hanno fatta subito. Ti dico che è soggettiva l'epidurale, perché c'è a chi fa effetto e a chi no, e a chi mezzo e mezzo come me ... la cosa più fastidiosa è stato il tubicino nella schiena, ma un po’ di male me lo ha tolto. Non so perché ma mi ha fatto effetto a metà, dalla parte sinistra non sentivo niente, mentre la parte destra della schiena e della pancia facevano un male terribile a ogni contrazione. Anche se hai qualche problema alla schiena (dipende dalla gravità però credo) la si può fare lo stesso. Io da anni ho una leggera scogliosi, ma l'epidurale me l'hanno fatta lo stesso. Poi se sia stato quello il motivo dell'effetto parziale non lo so!! Ma anche se ho sentito male e parecchio, la consiglio, anche perché se ho sentito male così avendola fatta, non so che male si deve provare senza farla!! Il dolore del parto sarà pure una cosa naturale, ma visto che c'è la possibilità di sviarlo perché no? Credo sia una giusta invenzione. Ovviamente ti informano bene su tutti i rischi che comporta, ma i rischi ci sono dappertutto se stiamo a vedere. Per fortuna i casi in cui succede qualcosa sono molto molto rari.” (cinzia90mattia2010)

 

Le vostre storie sull'epidurale sono tratte dal forum di nostrofiglio.it: parliamo d'epidurale

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

articoli correlati