Home Storie Storie del parto

La sera prima del parto

di mammenellarete - 04.06.2013 - Scrivici

pancione-gravidanza-400.180x120
'Tu per mamma eri troppo grande, troppo ingombrante, la mamma è piccola per te non c'è più spazio.' La storia scritta da mamma Francesca sulla serata prima della nascita del suo terzo figlio.

di Francesca

Era ottobre scorso, era il 18 sera ed io ero all'ultima settimana di gravidanza. Il termine previsto era il 24. Era la mia terza e inaspettata gravidanza, quell'esserino che mi ha fatto vivere momenti di paura e angoscia.

Quell'esserino che il papà proprio non ne voleva sapere.

Poi però tutto è cambiato. Tu eri li.

Quella sera come da tre mesi ormai, non riuscivo a dormire dal brucior di stomaco. Tu per mamma eri troppo grande, troppo ingombrante, la mamma è piccola per te non c'è più spazio.

Ero gonfia, potevo portare solo le ciabatte e le ballerine di un numero in più.

Stanca del pancione, ma anche malinconica perché quello davvero sarebbe stato l'ultimo pancione. I tuoi fratelli non vedevano l'ora di abbracciarti e ora anche papà.

Sapevo già che dopo sarei diventata gelosa che tutti ti avrebbero voluto e non saresti più stato mio come in quei nove lunghi mesi, ma ugualmente non vedevo l'ora di vederti.

Alle tre di notte il bruciore diminuisce un po' e io riesco finalmente ad andare a letto.

Suona la sveglia alle sette perché i tuoi fratelli devono andare a scuola e appena mi alzo capisco che tu avevi deciso che davvero io ero troppo piccola e tu troppo stretto così da rompere il sacco...

Alle tre di quel giorno ti ho avuto tra le braccia ed è stata la terza esperienza più bella di tutta la mia vita.

Storia arrivata tramite messaggio privato sulla pagina Fb di Nostrofiglio.it

Ti potrebbe anche interessa: La serata prima del parto, scrivi la tua storia

articoli correlati