Home Storie Storie del parto

La perdita del tappo mucoso e il parto

di mammenellarete - 19.08.2011 - Scrivici

tappo-mucoso-e-parto-400.180x120
Al termine della gravidanza molte donne fanno capiscono di essere arrivate al termine dopo aver notato una perdita gelatinosa negli slip. Durante tutta la gravidanza il collo dell'utero è chiuso saldamente per consentire al feto di crescere nel modo adeguato prima di nascere e evitare così un aborto o un parto prematuro. Uno dei segnali che il travaglio è iniziato è proprio la perdita del 'tappo' che tiene ermeticamente serrato il collo dell'utero.

Ti potrebbero interessare anche...

Il tappo si presenta di colore bianco con striature rosse o rosate, in alcuni casi giallo-arancione, e si differenzia notevolmente dalle altre perdite ematiche incontrate durante la gravidanza per la sua consistenza densa e gelatinosa. Si nota sugli slip o, durante la pipì, avvertendone la fuoriuscita 'pesante'.

Non tutte le donne si accorgono di aver perso il tappo e, in ogni caso, le contrazioni e la loro durata sono gli unici segnali che possono dare riferimento sicuro al momento del parto.

Potendo perdere il tappo mucoso anche due settimane prima della data presunta del parto , pur consultando il proprio medico, è consigliato recarsi all'ospedale nei casi di:

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati