Home Storie Storie del parto

La mia terza gravidanza inaspettata, ce la farò?

di mammenellarete - 16.06.2014 - Scrivici

parto3.180x120
Vi racconto la mia storia: conosco mio marito all'eta' di 14 anni, sui banchi di scuola. Da allora passano 20 anni - ora ne ho 35 - e la vita prosegue con tutte le coincidenze del caso. A 21 anni mi sposo, e a 27 resto incinta. Una gravidanza voluta. Procede piu' o meno tutto bene, tranne qualche volata in ospedale, perché sono una cocciuta e mi spingo sempre oltre. Il bimbo nasce bello e sano, ma io mi sento una nullità: le notti le passo in bianco, le mattine a dormire per recuperare le forze. Su mia mamma non posso contare, se ne è andata da casa quando avevo 16 anni. Ha scoperto di essere diventata poi nonna per due volte per puro caso e ancora oggi non sa distinguere chi sia il mio primo figlio dal secondo (non sono gemelli, ma hanno solo 29 mesi di differenza).

Con il primo parto ho già subito un cesareo, devo smaltire 15 kg e badare al mio piccolo. Supero anche questo e dopo appunto 29 mesi (in cui mi riprometto invano di non fare più figli), ecco che cerchiamo la seconda gravidanza. In fondo sono ancora giovane, fresca e non ho disimparato a cambiare pannolini.

 

Nasce anche il mio secondo cucciolotto ed ora ho due bambini terribili, nel senso che sprizzano gioia e urlano ad ogni ora del giorno e della notte. Ma... c'è un MA. Adesso ho 35 anni e sono di nuovo incinta: anche questa gravidanza è stata fortemente voluta, pure da mio marito, il quale mi ha sempre appoggiato.

 

Ammetto che ad ogni ritardo (poi scongiurato), tiravo un sospiro di sollievo, ma ora che ho il test tra le mani e che ho già detto alle mie pesti che la mia pancia è cosi "gonfietta" perché c'è un BIMBO, sono presa da dubbi, paure, ansia e gioia. Ce la farò a rifare tutto? Sarò in grado di non scoppiare con poco? Sarò una buona mamma?

 

Ho un ottimo rapporto con mio marito, che è un gran lavoratore e buon padre, ma ovviamente non posso chiedergli anche di alzarsi di notte. Comunque non cambierei la mia vita di giovane mamma per nulla al mondo: Tra 7 mesi nascerà la nostra terza gioia, speriamo sia una femminuccia e ovviamente anche se sarà un maschietto sarà amato incondizionatamente.

 

di mamma Francesca

 

(storia arrivata sulla pagina facebook di Nostrofiglio.it)

 

Storie correlate

 

Un parto difficile, ma la vita ora è vita
Il mio parto, l'evento più emozionante e traumatico della vita
Il mio parto con il forcipe

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

articoli correlati