Home Storie Storie del parto

"Il suo bimbo non sta crescendo". Mi hanno fatto un cesareo d'urgenza a 37 settimane

di mammenellarete - 02.11.2015 - Scrivici

neonato1.600
Fonte: alamy.com
Ero alla trentasettesima settimana. E da più di due settimane il mio piccolo nel pancione non stava crescendo. I medici mi annunciarono che il mattino seguente mi avrebbero fatto il taglio cesareo. Ma appena arrivata in ospedale, la sera stessa, la mia pressione era alle stelle. Piangevo come una bambina per la preoccupazione. Entrai in sala operatoria. Ebbi appena il tempo di mettermi una vestaglia.   Per fortuna andò tutto bene.  Ora è un gigante sano e io lo amo. 

La data prevista per il mio parto era il 26 ottobre, ma, dato che avrei dovuto fare un taglio cesareo, l'operazione fu fissata circa 15 giorni prima.

L'11 settembre andai all'ultima visita in ospedale e il dottore mi disse che il mio bambino non stava prendendo peso e che io avevo la pressione alta, anche se sotto controllo e sotto compresse.

Il 28 settembre avevo il pre ricovero. Mi ricontrollarono e il bambino non aveva per niente preso peso. Mi annunciarono che il mattino seguente mi avrebbero fatto il taglio cesareo. Io ero alla trentasettesima settimana. Piangevo come una bambina per la preoccupazione.

Dovevo ricoverarmi in serata stessa. Dunque, andai a casa a sistemare la valigia e ritornai. Arrivai in ospedale e, senza neanche farmi togliere i jeans, mi fecero un tracciato.

Subito venne il mio ginecologo, il quale doveva smontare alle 20 e ci disse che avrebbero fatto nascere subito il bambino perché la mia pressione era alle stelle. Guardai mio marito e spegnemmo i cellulari. Era inutile allarmare tutti dicendo che avrei partorito a breve, tanto per arrivare serviva tempo. Eravamo soli.

Entrai in sala operatoria. Ebbi appena il tempo di mettermi una vestaglia. Alle 21.03 nacque il mio principe, che purtroppo vidi di sfuggita perché fu portato immediatamente in un'altra struttura a 100 metri con la terapia intensiva neo-natale, perché pesava 1 chilo e 715 grammi e un polmone non era del tutto sviluppato.

Ero sola e dal buio totale vedevo mio marito che seguiva il bambino e che firmava carte per eventuali interventi. Per fortuna il mattino seguente il bimbo si era stabilizzato e andammo da lui per 15 giorni a portare latte e tanto amore!

Ora il piccolo ha 4 anni ed è un gigante sano, un po' terminator... e io lo amo!

Esattamente come amo la sorellina!

di Annalisa

(messaggio arrivato all'indirizzo email redazione@nostrofiglio.it)

Ti potrebbe interessare:

 

Volevo un parto naturale e invece ho partorito con un cesareo

 

Il mondo mi è crollato addosso quel giorno

 

Tutto sul parto prematuro

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati