Home Storie Storie del parto

Il mio parto naturale lampo

di Nostrofiglio Redazione - 01.08.2013 - Scrivici

11nanna.180x120
Il 29 giugno 2012 scopro di essere incinta... quanta felicità! Tutto procede per il meglio, niente nausee, niente di niente! Data presunta del parto: 27 febbraio 2013. Ho lavorato fino al 31/12 poi.. meritato riposo per preparare le ultime cose in attesa dell'arrivo della nostra piccola! Il 13 febbraio al mattino mi sveglio e non stavo per niente bene.

Avevo un po' di mal di pancia ma niente di doloroso. Non capivo se erano contrazioni o cosa.

 

Alle 14.00 arriva a casa dal lavoro il mio compagno e mi consiglia di telefonare alla ginecologa per fare un controllo e per stare più tranquilla.

 

Resisto fino alle 20.00 e poi andiamo al pronto soccorso.

 

Mi attaccano il tracciato, ma le contrazioni sono lievi e non sono ancora dilatata. La ginecologa di turno mi chiede se voglio restare in ospedale o tornare a casa. Visto che abitiamo a soli 5 minuti dall'ospedale, decido di andare a casa tanto ''non è ancora ora'', mi disse!!

 

Nel frattempo l'ostetrica mi consiglia di farmi un bel bagno caldo. Cosi ho fatto. Verso le 23 perdo il tappo e non riesco più a muovermi, sento le gambe inchiodate al pavimento e la sensazione di spingere... Aiuto, che succede?

 

Ritorniamo in fretta e furia al pronto soccorso (sono le 23.30) e appena mi ri-visita l'ostetrica, si rompono le acque ed esclama: "Signora vedo la testa!"

 

Subito in sala parto, 4/5 spinte e a mezzanotte e tre minuti è nata la nostra Gaia 2,880 x 50 cm!

 

Chi l'avrebbe mai detto che sarebbe nata la notte di San Valentino? Non poteva farci regalo migliore.

 

di Cristina

 

Ti potrebbe interessare:

 

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

articoli correlati