Home Storie Storie del parto

Il mio parto cesareo e con ventosa, ma per fortuna tutto è andato bene

di mammenellarete - 17.09.2014 - Scrivici

parto-neonato-400.180x120
Il mio parto non è stato dei migliori e, nonostante i tre anni trascorsi da allora, non l'ho dimenticato, perché è avvenuto in modo abbastanza difficile. Per tre giorni e per tre notti ebbi forti contrazioni ed i piedi erano gonfissimi, dunque andai più volte in ospedale. Mi rimandarono sempre a casa, dicendomi che le contrazioni non erano regolari e che io non ero pronta. Finalmente quando mi presentai l'ultima volta mi ricoverarono, rimproverandomi di non essere venuta prima (purtroppo fu una situazione assurda).

Al momento del ricovero, constatarono che ero dilatata di circa cinque centimetri (ma non avevo contrazioni regolari).

 

Erano le tre del mattino, ma, dato che la sala parto era occupata, decisero di tenermi nella stanza dei monitoraggi. Dopo tutti gli esami, il dottore mi rassicurò dicendomi che intorno alle 12 avrei partorito: perciò cambiò il turno alle 7.

 

E mi sottoposero di nuovo ad altri esami. Verso le undici, mi si ruppero le acque. Visto che non mi dilatavo più, mi diedero le flebo di ossitocina, ma alle 6 del pomeriggio le contrazioni non erano ancora regolari. Io ero tentata di addormentarmi per la stanchezza incredibile e avevo paura di non sentire il bambino.

 

Mi diedero allora con la flebo una sostanza oppiacea, che mi ha fece riposare fino alle 20 circa. Allorché mi svegliai urlando: "voglio la mamma!"

 

A quel punto giunsero tutti attorno a me, erano in sei. Un'infermiera cicciottella mi saltò sopra per massaggiarmi con il gomito la pancia, poi mi fecero un taglio (non ricordo nemmeno quanti punti mi diedero). Infine, con la ventosa, nacque mio figlio, Gabriele, 3500 chilogrammi e 53 centimetri.

 

L'unica consolazione è che ho affrontato il parto senza l'epidurale, nonostante l'abbia chiesta più volte a causa del dolore.

 

Nonostante tutto se avrò un altro figlio… sceglierò lo stesso ospedale e il mio parto sarà senza epidurale!

 

di mamma Ileana

 

(storia arrivata sulla pagina facebook)

 

Leggi anche: Parto cesareo: sembrava che la mia bimba non volesse venire al mondo
Il mio parto con il forcipe in Francia
Il mio parto con il forcipe

 


Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

articoli correlati