Home Storie Storie del parto

Il bambino prematuro

di mammenellarete - 22.06.2009 - Scrivici

bambino_prematuro_big.180x120
La nascita prematura può essere difficile da accettare, sia per la mamma, che risulta provata dalla situazione, e sia per il bambino che dovrà cercare di combattere la sua “immaturità” fisica fuori dalla pancia della mamma. L’incubatrice è la soluzione per sopperire a questa prematura nascita, in effetti in questo ambiente vengono riprodotte le condizioni che il piccolo ha vissuto nel grembo con una temperatura stabile all’incirca di 37°. Contemporaneamente, viene monitorato, in modo da tenere sotto controllo l’ossigeno e la frequenza cardiaca. Viene nutrito tramite le flebo, soprattutto quando risulta di molto sottopeso.

’incubatrice

 

bambino

 

Aspetto

 

Innanzitutto un bambino prematuro ha dimensioni inferiori rispetto a quelle di un bambino nato nei tempi esatti. La sua pelle è più sottile ed il colorito è rosso-violaceo, questo è dovuto ai vasi sanguigni sottostanti che traspaiono. La vernice caseosa - quella sostanza che ricopre il feto e lo protegge - è scarsa e prevale la peluria che scomparirà nel corso della crescita. Il tessuto sottocutaneo scarseggia.

 

La testa del bambino appare grande rispetto al corpo e i suoi arti, sottili. Gli occhi sembrano sporgenti e il suo pancino voluminoso e potrebbe essere caratterizzato dalla presenza di un’ernia ombelicale. Il suo torace pare avere una scarsa consistenza con rientramenti nella zona delle costole e dello sterno. Quasi sempre presenta l’ittero che, rispetto ad un bambino nato esattamente nei tempi, può protrarsi a lungo.

 

Caratteristiche

 

Perché il piccolo viene messo in incubatrice?

 

Il bambino prematuro è uscito dalla pancia della mamma troppo presto e non ha tutte le caratteristiche corporee e le funzioni fisiologiche esatte per poter cominciare a sopravvivere da solo. Non è in grado di regolare da solo la sua temperatura corporea, non riesce a respirare, spesso, da solo e per alimentarsi ha bisogno di un aiuto esterno. La funzione dell’incubatrice, come suddetto, è quella della riproduzione, quasi fedele, delle condizioni che il piccolo viveva nella pancia della mamma.

 

Il tempo di permanenza varia da bambino a bambino e dipende, soprattutto, dalla sua età gestazionale e dal verificarsi o meno di complicanze durante il suo percorso.

 

La prematurità può essere: - moderata, se il piccolo nasce tra la 32esima e 37esima settimana, ha un peso tra i 1500 gr e 2500 gr; - grave, se nasce prima della 32esima settimana ed il suo peso si aggira tra i 500 gr e i 1500 gr.

 

Grazie all’evoluzione della tecnologia, ora la prematurità non è un problema difficilissimo da affrontare, anche se bisogna comunque tener presente la possibilità di eventuali problematiche durante il percorso.

 

Il tuo piccolo è nato prematuro? Raccontalo sul nostro forum!

 

articoli correlati