Home Storie Storie del parto

I punti di sutura dopo il parto cesareo

di mammenellarete - 20.06.2011 - Scrivici

post-parto-cesareo-400.180x120
Il taglio cesareo e gli accorgimenti necessari per riprendersi serenamente dopo il parto. Un parto cesareo è a tutti gli effetti un'operazione chirurgica. Molte mamme vivono questo momento, in anestesia, come un distacco forzato dal proprio bambino e soffrono di un profondo senso di frustrazione dal risveglio. E' tuttavia utile cercare di affrontare serenamente il post parto cercando di rimettersi in forze così da godere del neonato appena possibile.

Affidandosi alla propria ostetrica, è importante informarsi su quello che capiterà dopo: i punti di sutura e la cicatrice sono il motivo per cui si dice che non sia possibile allattare. E' falso dire che una mamma che ha subito un parto cesareo sia inadatta all'allattamento: semplicemente è più debole e i punti non aiutano a trovare la posizione migliore per allattare.

 

Come affrontare quindi la ferita e i punti di sutura?

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

Il taglio cesareo sarà coperto da un cerotto e la ferita verrà medicata in ospedale ogni giorno. Subito dopo il parto, la madre urinerà tramite un catetere. Il bruciore nell'urinare, avvertito una volta rimosso il catetere, è normale e temporaneo. Le flebo saranno rimosse una volta riacquistata l'autonomia intestinale, ovviamente bloccata dall'anestesia. Un clistere potrebbe essere impiegato nel caso in cui la madre faccia fatica a scaricarsi.

 

Una volta dimessa, la mamma può medicare da sola la cicatrice del taglio cesareo senza avvertire alcun dolore.
Trascorsi 7 giorni circa dal parto, i punti verranno tolti in ospedale.
Se i punti non fossero pronti a essere rimossi, in ospedale potrebbero rassicurare la madre che i punti si assorbiranno o "cadranno" da soli: se questo non dovesse accadere, può essere utile rivolgersi al proprio medico ginecologo che, valutando la ferita, potrà rimuoverli in ambulatorio.

 

A pochi giorni dal parto è possibile lavarsi e farsi la doccia: se in ospedale la madre viene aiutata dalle infermiere a badare alla propria igiene intima, in seguito non avrà problemi a farlo da sola.

 

Per i dolori addominali, può essere consigliata una guaina post parto.

 

Sarà possibile ripristinare la propria vita sessuale con delicatezza e senza alcuna controindicazione.

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

articoli correlati