Home Storie Storie del parto

Guida per la conservazione delle staminali: le banche del sangue e la conservazione

di mammenellarete - 29.06.2011 - Scrivici

staminali-4001.180x120
Una volta estratte le staminali dalla vena cordonale, in Italia non sarà possibile conservarle e per questa ragione bisognerà trasferirle in una banca del sangue estera. Con Futura Stem Cells, nella seconda parte della guida alla consevazione, scopriamo qual è il percorso delle staminali una volta prelevate.

Ti potrebbero interessare anche...


  • Come conservare le cellule staminali cordonali?

prelevare il sangue del cordone ombelicale

conservazione famigliare

delle cellule staminali

cellule staminali donate

Vuoi donare il sangue del cordone? Ecco cosa devi fare


  • Prima del parto:

Adisco

sangue cordonale


  • Il giorno del parto


  • Dopo il parto


  • Non puoi garantire dopo 6 mesi dal parto il prelievo di controllo nell’ospedale che ha effettuato la raccolta
  • La tua gestazione sarà inferiore alle 35 settimane.
  • La rottura delle acque sarà superiore alle 12 ore.
  • Durante il travaglio avrai febbre superiore ai 38° C.
  • Se il piccolo presenterà stress fetale, peso inferiore ai 2500 grammi, malattie batteriche o virali contratte durante il periodo di gestazione.
  • Verrà raccolta una quantità di sangue identificata come non sufficiente (al di sotto di 80 ml).
  • Il parto avverrà nel weekend, di notte, durante i giorni festivi o in assenza di personale accreditato.

le cellule staminali

Stai per diventare mamma e hai scelto la conservazione privata? Segui questi passaggi:


  • Prima del parto


  • Il giorno del parto


  • Dopo il parto

conservazione delle cellule staminali

Seguendo questi passi potrai donare e conservare le cellule staminali del cordone ombelicale, ricorda però di muoverti per tempo. Per maggiori informazioni: Scarica la guida completa.

A cura di Futura Stem Cells
Per info press@mammenellarete.it

Ti potrebbero interessare anche...

articoli correlati