Home Storie Storie del parto

Dolori del parto: il vostro punto di vista

di mammenellarete - 18.02.2013 - Scrivici

parto-dolore-400.180x120
I dolori del parto: le vostre storie A che cosa si possono paragonare i dolori del parto? A delle forti coliche? I racconti delle mamme.

“Confermo le coliche fortissime... niente di che morire, fa male male male ma un attimo dopo che è nato il bimbo te ne dimentichi, e non solo per la romanticheria che hai il pupo tra le braccia, ti perdi nei suoi occhi ecc ecc: la natura ha pensato bene di far arrivare una bella scarica di droga ormonale che effettivamente cancella il dolore precedente... e poi se fosse così insopportabile non ci sarebbero persone che ne fanno 2, 3, 4, no?! procedi tranquillamente!” (Stella 11)

 

“Carissima, semplicemente non ci devi pensare, ogni parto è diverso, ogni donna è diversa e si è diverse tra un parto e l'altro. Quando vai dal dentista sai che proverai dolore, se cadi ti fai male... quando partorisci sai che ci sarà un esserino che dipenderà da te e che sarà ancora più spaventato di te.
Io ho avuto due figli: i parti sono stati completamente diversi tra loro... certo un po’ di dolore si prova, immagina quello che deve succedere... se ci pensi sembra impossibile.
Eppure, è così! L'unico e il solo consiglio che ti posso dare è quello di non sprecare il fiato urlando: non serve a nulla, anzi, ti toglie le forze necessarie per partorire in fretta.
Non urlare, respira come ti insegneranno, cerca di essere cosciente, è il momento più bello della vita di una donna!” (Mapa 8)

 

“Lo so che ogni parto è diverso e quindi ognuna di voi mi risponderà diversamente, ma dato che sto tentando di avere un bambino, prima di dormire mi metto a fantasticare sulla gravidanza che avrò, poi ieri sera, pensando pensando, sono arrivata al parto! Voi il vostro parto a cosa lo paragonereste? Su internet alcune dicono che è come partorire una palazzina con tutti i balconi, alcune lo paragonano a coliche fortissime, addirittura mi hanno terrorizzata con frasi tipo "per quanto faceva male strillavo tagliatemiii”! Oddio, ditemi che non è così....Voi a cosa lo paragonate?” (Bimbifun)

 

“È difficile quantificare il dolore: pensa alla cosa più dolorosa e poi immagina di più... Poi può darsi che tu sia tra le fortunate che partoriscono facilmente, perciò perché fasciarsi la testa prima di essersela rotta? Ti consiglio di non ascoltare queste cose perché per quanto forte sia il dolore, alla fine ne vale sempre la pena!” (Damy)

 

“Anche per me è stato simile a coliche molto forti. Il travaglio è stato doloroso e lungo, ma per me la fase peggiore è stata quella delle spinte. In quella fase ti sembra di dover fare uscire, spingendo con tutta te stessa, una grande palla molto dura. Io ci ho provato e riprovato per più di 2 ore e mezza facendo sforzi che neanche immaginavo di dover fare. Stavo quasi per arrendermi poi alla fine spingendo con tutto l'amore che avevo per la mia bimba sono riuscita a farla nascere” (Sere 28)

 

“Cito la mitica frase del film Senti chi parla’: prova a far passare un'anguria in un buco grande quanto un limone, poi dimmi." Tante dicono che è meglio il parto che una colica renale... sbagliato!!! Per la colica ti fanno la puntura e bene o male poi ti passa....il parto finché non esce hai voglia!!! Ma dopo lo vedi e passa tutto!” (Debba 84)

 

Le vostre storie sui dolori del parto sono tratte dal forum di nostrofiglio.it

 

Ti potrebbero interessare anche…

 

 

articoli correlati