cesareo

Storia del mio parto cesareo: "ho vissuto emozioni incredibili"

Di mammenellarete
Neonato

27 Giugno 2014
Ciao voglio raccontarvi la mia storia.
Conosco il mio ragazzo all'età di 14 anni.
Dopo tanti anni insieme iniziamo a sentire il bisogno di costruirci una famiglia e andiamo a convivere. Nell'estate 2013, a 22 anni, resto incinta.
Appena vedo il test positivo, sono travolta da tante emozioni e più i giorni passano, più non vedo l'ora di abbracciare l'amore più grande della mia vita.
Finisco il tempo il 19 Marzo, sono convinta che vedrò prima mio figlio, ma sbaglio. Mi ricoverano il 3 aprile, e sono di 41+1, mi fanno subito monitoraggi per 2 giorni di seguito, durante i quali non ho contrazioni, come per i monitoraggi precedenti. Allora decidono di indurre il parto con una fettuccia per far ammorbidire il collo, ma senza ottenere risultati.

Facebook Twitter Google Plus More

Il 5 aprile decidono di indurmi il parto con l'ossitocina e dopo poco iniziano i dolori, da subito abbastanza forti. Il mio travaglio inizia verso lo 10.00 e, stando per la maggior parte del tempo sola in sala parto, l'ostetrica dedica tutto il suo tempo a me. Sono fortunata, non avrei potuto trovare ostetrica più brava… In seguito mi dilato, ma il mio piccolo non vuole saperne di scendere, e alle 17.00 decidono di fare un cesareo. Alle 17.30 nasce Mario. 4.220 kg di ciccia.

In quel momento mio figlio mi ha reso la persona più felice del mondo. Ringrazio il mio ragazzo di avermi dato supporto durante tutto il travaglio. Il 5 Aprile è nata anche la mia famiglia, senza la quale non sarei la persona che sono adesso.

di mamma Ele

(storia arrivata all'email redazione@nostrofiglio.it)

Meglio un parto cesareo o un parto naturale?
Parto cesareo: avrei potuto evitarlo se ci fossero state più ostetriche
Parto indotto a 37 settimane

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

LE ULTIME STORIE