Storie del parto

Il parto e il periodo post parto: il parto naturale, parto cesareo e parto in acqua. I corsi preparto e come prepararsi al travaglio. Leggi tutti i racconti delle mamme e le loro emozioni.

Il mio parto veloce e indolore grazie all'epidurale Il mio parto veloce e indolore grazie all'epidurale
il 22 Gennaio 2019, Di mammenellarete
Ho due splendidi bambini. Per il secondo figlio ho avuto tanta paura di ricadere nell'abisso del primo parto, che purtroppo è stato ricco di complicanze e di problematiche. Anche per questo motivo, durante il secondo parto, ho fatto l'epidurale. Per fortuna il mio secondogenito è nato senza aspettare neanche le mie spinte: ha voluto arrivare da solo ed io ero lì, incredula e impaurita, perché non pensavo che potesse essere così facile partorire.
...continua
Mio figlio è venuto al mondo (in auto) in un baleno! Mio figlio è venuto al mondo (in auto) in un baleno!
il 17 Gennaio 2019, Di mammenellarete
Mentre mi recavo in ospedale in auto, in preda a forti contrazioni, mi venne da spingere. Si vedeva la testa. Mio marito si fermò. Ero sul sedile anteriore della macchina! Alle 6 è nato mio figlio Donato: 3.300 grammi di amore vero. Giunsi al pronto soccorso con il bimbo in braccio. Che esperienza incredibile!
...continua
Il mio parto super veloce. La mia piccola prematura è sanissima Il mio parto super veloce. La mia piccola prematura è sanissima
il 08 Gennaio 2019, Di mammenellarete
Ero dilatata di 6 centimetri ed erano le ore 12.15. Poi i dolori iniziarono ad essere molto più forti. Alle ore 14 sentii il bisogno di spingere. "Impossibile", disse l'ostetrica. E invece sì. "Signorina, è dilatata al massimo, è ora"! Il mio compagno era appena uscito per fumare una sigaretta, corsero a chiamarlo. Alle 14.34 nacque la mia piccola meravigliosa, prematura e sanissima.
...continua
Ho paura del parto. Purtroppo non mi sento ancora pronta Ho paura del parto. Purtroppo non mi sento ancora pronta
il 04 Gennaio 2019, Di mammenellarete
Ho desiderato tantissimo il bimbo che ho in grembo. Però ora, a distanza di venti giorni dal parto, ho un'ansia terribile, di molte cose. Prima di tutto vorrei partorire in casa da sola, poiché ho visto video di parti e di episiotomie e mi sono spaventata molto. Penso che non ce la farò mai a subire una cosa del genere. In seguito, ho dei parenti molto invadenti e vorrei che non fossero tali. Infine, mi chiedo se i dottori al momento del parto possano darmi qualcosa per anestetizzarmi e farmi partorire, così da non dover ricordare nulla. Vi racconto i miei dubbi.
...continua
Vi racconto di quando ho messo al mondo i tre uomini della mia vita Vi racconto di quando ho messo al mondo i tre uomini della mia vita
il 21 Dicembre 2018, Di mammenellarete
Ho avuto tre parti, con i quali ho messo al mondo gli uomini della mia vita: Francesco nel 2007, Bruno nel 2012, Alessandro nel 2017. Certo, il parto non va sempre come lo si immagina dopo aver guardato i video, fatto ricerche e chiesto alle amiche. Ogni gravidanza è a sé ed ogni parto pure... l'importante è che in un modo o nell'altro, con parto naturale o cesareo, questi figli vengano al mondo. Vi racconto le mie esperienze.
...continua
Il mio parto velocissimo. Dopo quattro spinte Andrea è arrivato Il mio parto velocissimo. Dopo quattro spinte Andrea è arrivato
il 19 Dicembre 2018, Di mammenellarete
Ero in attesa del mio secondo figlio. Un giorno, due settimane prima del termine, iniziarono le contrazioni e andai in ospedale alle 8.45. Durante la visita mi dissero che ero arrivata a sei centimetri, quindi... andammo in sala parto! Dal momento che volevo partorire in acqua, mi dovettero monitorare per un po'. Le contrazioni divennero molto forti, dopo dieci minuti iniziai ad aver voglia di spingere. Quattro spinte e... Andrea era lì! Erano le 9.45! In acqua nemmeno ci sono entrata, non ho fatto in tempo!
...continua
Il mio Gabriele è nato in un lampo Il mio Gabriele è nato in un lampo
il 17 Dicembre 2018, Di mammenellarete
Ero a 39+5 quando ho iniziato a sentire qualche dolorino sospetto... Chiamai mia madre e mia sorella per aiutarmi a portare la bambina all'asilo e per non rimanere da sola. Poi, subito dopo pranzo, si rompono le acque e iniziano le contrazioni. In ospedale mi dicono che sono di tre cm, ma dopo un'ora sento il bisogno di spingere. E l'ostetrica urla che sono già di 10 cm e la testa è fuori. Gabriele è nato in un lampo. 
...continua
Parto cesareo difficile e asportazione dell'utero. Ma per fortuna sono qui Parto cesareo difficile e asportazione dell'utero. Ma per fortuna sono qui
il 10 Dicembre 2018, Di mammenellarete
Il mio quarto parto fu terribile. Alla quarantunesima settimana i medici dovettero farmi un taglio cesareo d'urgenza e, dopo la nascita della mia piccola, mi operarono perché avevo perso tanto sangue. Dovettero, purtroppo, asportarmi l'utero. Certo, adesso ho qualcosa in meno nel mio corpo, ma posso dire che grazie a Dio sono ancora qui a raccontare la mia storia.
...continua
Gemelline nate premature dopo un cesareo d'urgenza. La storia delle mie guerriere Gemelline nate premature dopo un cesareo d'urgenza. La storia delle mie guerriere
il 27 Novembre 2018, Di mammenellarete
Partorii le mie due bimbe prima del termine, esattamente alla trentunesima settimana di gravidanza. Le piccole restarono per ben due mesi in TIN. Fu una vera e proria pena lasciarle lì ogni giorno per tutto quel tempo. È stata dura anche perché eravamo soli e lontani dalle nostre famiglie. Ma eravamo noi quattro e ci bastavamo. Le nostre bimbe sono delle guerriere, d'altronde come tutti i bimbi nati prematuri.
...continua
La mia straordinaria guerriera è nata a 29 settimane La mia straordinaria guerriera è nata a 29 settimane
il 15 Novembre 2018, Di mammenellarete
Diedi alla luce mia figlia a 29 settimane. Era minuscola. La portarono subito in TIN, poi iniziammo a fare la marsupioterapia.  Così lei cominciò la sua scalata verso l'alto. Aumentò di peso e in soli 46 giorni raggiunse il peso di 1 chilo e 820. Il peso sufficiente per tornare a casa. Un'esperienza unica, una guerriera straordinaria e uno staff che fatto soltanto il meglio per la mia piccola. Il mio pensiero va a tutte le mamme che possono toccare i loro bimbi solo dall'oblò dell'incubatrice. La loro cura migliore siete voi.
...continua
La piccola Giulia, nata sul divano di casa La piccola Giulia, nata sul divano di casa
il 05 Novembre 2018, Di mammenellarete
Ho partorito in casa, praticamente sul divano. Dopo tre spinte è nata la mia Giulia, grazie all'aiuto di mio marito, che era al telefono con la ginecologa. In seguito, sono arrivata in ospedale con un calzino solo. Tutti ci hanno guardato con stupore. Mio marito era dietro di me con la piccola avvolta in ben cinque asciugamani. Per fortuna è andato tutto bene e la piccola ora è in perfetta salute. E' passato un anno da quel giorno, ma ancora mi emoziono se lo racconto.
...continua
Infezione rischiosa post parto. Per fortuna la mia piccola si è salvata Infezione rischiosa post parto. Per fortuna la mia piccola si è salvata
il 31 Ottobre 2018, Di mammenellarete
La mia terza gravidanza non fu cercata, nonostante ciò io ero molto felice. Ma i problemi maggiori si verificarono dopo il parto. Ricordo lo shock della dottoressa quando vide un liquido verde: era infettato e la bambina rischiava moltissimo. Subito dopo la nascita, la piccola fu portata in terapia intensiva per un'infezione ai polmoni generata da un batterio che aveva aggredito la mia placenta nell'ultimo periodo della gravidanza. Per fortuna la mia bimba ora sta bene.
...continua
Parto a 35 settimane: "Sentivo che mia figlia era pronta per nascere" neonato
il 29 Ottobre 2018, Di mammenellarete
Mia figlia ora ha due mesi e due giorni e cresce ogni giorno di più, regalandoci momenti di pura magia! In ogni istante, da quando lei è arrivata nella nostra vita, viviamo momenti di vera gioia. Essere mamma, papà, genitore, è l'esperienza più incredibile del mondo!
...continua
Parto con ossitocina e cesareo d'urgenza. Per fortuna è andata bene Parto con ossitocina e cesareo d'urgenza. Per fortuna è andata bene
il 17 Ottobre 2018, Di mammenellarete
Dopo un iter pre-gravidanza difficile a causa di una patologia, rimasi incinta e la felicità mia e di mio marito era alle stelle. I nove mesi trascorsero tranquillamente, ma, giunto il termine, il bimbo non voleva nascere. Perciò i dottori dovettero intervenire prima con gel e poi con l'ossitocina. Dopo diversi giorni, finalmente Jacopo venne alla luce con un cesareo d'urgenza. Che felicità!
...continua
Parto indotto difficile e 32 ore di travaglio. Per fortuna ora il mio bimbo sta bene Parto indotto difficile e 32 ore di travaglio. Per fortuna ora il mio bimbo sta bene
il 09 Ottobre 2018, Di mammenellarete
La mia gravidanza fu tranquilla, ma il parto non lo fu altrettanto. Giunta in ospedale, i medici mi dissero che mi avrebbero fatto partorire con l'induzione, poiché il piccolo non voleva uscire. Alle 22 nacque Samuele dopo 32 ore di travaglio, durante le quali ero stata praticamente abbandonata a me stessa. Il bambino aveva la testa a punta: lo presero subito senza darmelo. Tutto ciò mi lasciò un trauma psicologico, dopo soffrii di depressione, ma piano piano mi ripresi da sola per fortuna. Ora il mio bimbo ha quasi due anni ed è un terremoto.
...continua
Trigonocefalia: la storia del mio bimbo con la testolina particolare Trigonocefalia: la storia del mio bimbo con la testolina particolare
il 18 Settembre 2018, Di mammenellarete
Io e mio marito, dopo il mio parto, nel primo pomeriggio andammo al nido per vedere il piccolo, ma ci dissero che in neurochirurgia per una visita e io ebbi la sensazione di non aver capito. Finché un dottore ci fece accomodare per spiegarci che nostro figlio era nato con una malformazione della scatola cranica detta "craniostenosi" e di preciso "trigonocefalia". Io non compresi subito di cosa stesse parlando. In seguito, il mio bimbo fu operato. Per fortuna, oggi sta bene. Il peggio è passato. Ecco la nostra storia.
...continua
Battiti lenti e piccolina, ma la mia guerriera è sana. E' questo quello che conta Battiti lenti e piccolina, ma la mia guerriera è sana. E' questo quello che conta
il 30 Agosto 2018, Di mammenellarete
Ho avuto una gravidanza difficile. La mia bimba con i battiti lenti, troppo lenti. I dottori un giorno mi dissero: "I polmoni della bambina sono deboli, non sta crescendo più. Dobbiamo intervenire". Già mi avevano avvertito sul fatto che era troppo piccola rispetto al normale. Piansi tutta la notte in quella stanza d'ospedale. L'indomani mi rimandarono a casa con queste parole: "Stia a riposo". Attesi e giunsi al termine alle mie quaranta settimane di gestazione. Finalmente partorii. Ora la mia guerriera ha 12 mesi ed è sana, anche se è piccolina rispetto al normale. Per fortuna è qui con mamma e papà. 
...continua
Terrore del parto, ecco la mia esperienza da reality show Paura del parto
il 10 Agosto 2018, Di mammenellarete
Rimasi incinta nel mese di ottobre del 2013. In seguito scoprii di aspettare una bambina. Ero molto felice, ma avevo una paura incredibile del momento del parto, tanto che non riuscivo ad essere partecipe dei preparativi per la nascita della piccola. Per fortuna alla fine tutto è andato bene, nonostante abbia avuto qualche problema in ospedale. Ora la piccola è la gioia della mia vita.
...continua
Quattro terribili giorni in terapia intensiva neonatale. Ma mia figlia si è ripresa Quattro terribili giorni in terapia intensiva neonatale. Ma mia figlia si è ripresa
il 09 Agosto 2018, Di mammenellarete
Subito dopo il mio secondo parto, i medici portarono la mia bimba in un altro ospedale. In quel momento il mondo mi crollò addosso e iniziai a non capire più nulla. Mi chiesi perché era capitato proprio a noi. Per fortuna, dopo quattro interminabili giorni, mia figlia fu dimessa. E io sono rinata con lei.
...continua
La bimba aveva perso il battito. Ma quando l'ho sentita piangere sono rinata La bimba aveva perso il battito. Ma quando l'ho sentita piangere sono rinata
il 17 Luglio 2018, Di mammenellarete
Durante il parto, la mia bimba perse il battito. Il ginecologo mi mise subito la mascherina dell'ossigeno e un'infermiera cominciò a mettermi degli aghi sul braccio per fare delle eventuali flebo. Il battito della mia bimba riprese, ma per poco. Furono momenti terribili. ​
Alle 23.14 però udii il suo pianto e non ci fu niente​ ​di più bello e confortante. La nostra Micol ce l'ha fatta ed ora​ ​la stringo qui tra le mie braccia. 
...continua
1.100 grammi per 36 centimetri: il mio guerriero nato alla 27esima settimana ce l'ha fatta! Prematuro
il 13 Luglio 2018, Di mammenellarete
Rimasi incinta dopo la seconda ICSI (Inseminazione Artificiale con Fecondazione in Vitro). Una gravidanza tanto desiderata e cercata. Ma, già da subito... con tanti pensieri. A 20 settimane il mio piccolo voleva già nascere. Poi, a 27 settimane, nacque il mio piccolo guerriero di 1.100 grammi per 36 centimetri. Miracolosamente respirava già da solo. Per fortuna in Tin non ho trovato delle semplici infermiere, ma bensì una vera e propria famiglia! E quasi un anno fa, il secondo test di gravidanza positivo. A settembre è nata la sorellina del mio piccolo, grande guerriero.
...continua
Ho rischiato un aborto spontaneo per collassamento: per fortuna la mia Aurora ce l'ha fatta Ho rischiato un aborto spontaneo per collassamento: per fortuna la mia Aurora ce l'ha fatta
il 27 Giugno 2018, Di mammenellarete
Sembrava che la mia gravidanza andasse bene, eppure improvvisamente i medici durante un'ecografia mi dissero che rischiavo un aborto spontaneo per collassamento. Per fortuna la mia Aurora, il mio miracolo, nacque a 40 settimane più 2 con parto naturale e non aveva nessun problema cardiaco. Il destino a volte può essere bastardo, ma non si ricorda che i bambini sono la forza della natura più grande che esista!
...continua
Gravidanza con probabili malformazioni genetiche: "Non ho voluto fare l'amniocentesi" Neonato
il 18 Giugno 2018, Di mammenellarete
Ero incinta e felicissima, ma un giorno i dottori mi dissero che il bimbo era a rischio e che avrebbe potuto avere la sindrome di down, con un difetto cardiaco, con qualche malformazione. Trascorsi la mia gravidanza sempre triste, avevo continuamente con le mani sul pancione, parlavo ore intere con il piccolo, lo rassicuravo, dicendogli che lo amavo incondizionatamente. Scelsi anche di non fare l'amniocentesi. Per fortuna, al momento del parto il mio campione lottò insieme a me e insieme riuscimmo a vincere tutti i pronostici: lui era lì, sano, che urlava, e non aveva nessun difetto! 
...continua
Ho lasciato il lavoro per stare con la mia guerriera prematura e non mi pento Ho lasciato il lavoro per stare con la mia guerriera prematura e non mi pento
il 15 Giugno 2018,  
La mia bimba prematura nacque quando io ero alla 29esima settimana di gravidanza. Fu portata subito in un altro ospedale e io soffrii moltissimo. In seguito la piccola per fortuna si riprese e io trovai un ottimo lavoro. Nonostante ciò, dopo qualche giorno decisi di lasciarlo. Adesso penso che l'arrivo della mia bimba mi ha fatto capire alcune cose importanti. La vita deve essere vissuta e non bisogna non perdere tempo pensando a un futuro che alla fine non è nelle nostre mani!
...continua
Depressione post parto: ne sono uscita tornando a lavorare Depressione post parto: ne sono uscita tornando a lavorare
il 14 Giugno 2018, Di mammenellarete
Dopo la nascita del mio secondo figlio, iniziai a farmi troppi sensi di colpa. "Una mamma non può lasciare i suoi piccoli per tornare a lavoro", pensavo. La depressione entrò a far parte di me. Alternavo momenti di pianto a nervosismo. Quello che non capivo è che avevo proprio bisogno di tornare alla mia vita quotidiana di mamma lavoratrice.
...continua
Due giri di cordone intorno al collo e uno intorno al piedino. Il mio parto cesareo Due giri di cordone intorno al collo e uno intorno al piedino. Il mio parto cesareo
il 06 Giugno 2018, Di mammenellarete
Giunto il momento del parto, nonostante i dottori mi avessero fatto fare lo scollamento, 3 gel per l'induzione e mi avessero anche rotto le acque, il collo dell'utero non si allargava. Alla fine il mio piccolo nacque solo dopo un cesareo: aveva due giri di cordone intorno al collo e uno intorno al piedino e nessuno l'aveva previsto. Non si sa quanto questo abbia influito, ma di certo, se avessimo insistito con l'induzione, non so come sarebbe finita. Sono ancora traumatizzata. E' stata un'esperienza davvero difficile per me.
...continua
Confessioni di una "mamma in riparazione" Confessioni di una mamma in riparazione
il 04 Giugno 2018, Di mammenellarete
Ero incinta: ad un certo punto iniziarono improvvisamente le contrazioni. I dottori dovettero inserire un pessario, cioè un anello che doveva tenere chiuso il collo dell'utero fino al parto. Giunse il giorno del parto,  vidi la mia "piccola", 3.900 kg di puro amore e il mio mondo si fermò. Non ricordo più nulla. Mi dissero che persi 2 litri di sangue. Ricordo solo che aprii gli occhi per un secondo, vidi l'anestesista con in mano una sacca di sangue e pensai: "Ok, sto per morire, ma non è così male, posso riposarmi".
...continua
Lettera a mio figlio: "ti racconto il momento della tua nascita" Lettera a mio figlio: ti racconto il momento della tua nascita
il 04 Giugno 2018, Di mammenellarete
Narro la storia del mio terzo e recentissimo parto. Ma indirizzo questa storia a mio figlio, perché possa magari leggere, in futuro, che la sua nascita è stato uno dei momenti più belli e intensi della mia vita. Benvenuto amore mio!
...continua