Home Storie Racconti di genitori

Un parto prematuro, due aborti e un parto a termine: ogni esperienza è diversa e si impara ad amare di più

di mammenellarete - 29.05.2023 - Scrivici

parto-prematuro-aborti-parto-a-termine
Fonte: Shutterstock
Un parto prematuro, due aborti e un parto a termine: ogni esperienza è diversa e si impara ad amare di più. Ci racconta la sua storia mamma Andreea

In questo articolo

Un parto prematuro, due aborti e un parto a termine: ogni esperienza è diversa e si impara ad amare di più

Mi chiamo Andreea e sono una tra le tantissime donne che hanno avuto problemi nel portare avanti una gravidanza.

La mia prima gravidanza non è stata per niente facile, ho avuto 2 minacce d'aborto e alla 26esima settimana ho partorito la mia bimba, piccolissima. Pesava 860 g. alla nascita, 2 giorni dopo ne pesava 650 g. Dopo un ricovero di 3 mesi e mezzo è arrivata a pesare 2500 g e così sono riuscita a portarla a casa.

3 anni dopo riprovo a rimanere incinta ma mi viene detto che la mia gravidanza si è fermata.

Aspetto ancora e poi rimango incinta, ma questa volta riesco a portare la gravidanza solo fino al quinto mese. Ho dovuto tenere tra le mie braccia, mio figlio, che non piangeva, non respirava, con un dolore fuori dal normale, perché non capivo cosa c'era che non andava... E così ho capito che mi dovrò accontentare solo della prima bambina.

Un'altra gravidanza, una nuova e diversa esperienza

Nel 2016 scopro di essere incinta, di nuovo, ma io non volevo più saperne...Ero spaventata morta, non sapevo cosa fare.

5 mesi sono stata più al letto che in piedi. Fortunatamente questa volta sono riuscita a portare avanti la gravidanza fino alla 40 esima settimana, con un parto bellissimo, che mi ha messo in pace l'anima.

Ho capito quanto nulla fosse impossibile, che ogni esperienza è diversa e si impara ad amare di più quello che si ha e che bisogna essere felici anche con poco, ma basta stare in salute.

Il mio era un problema al collo del utero che si apriva e questo spiegava le gravidanze perse.

Mando un grande e affettuoso saluto a tutte le donne, a tutte le mamme, a tutti i grandi uomini che stanno accanto alle loro moglie, compagni nel momento del bisogno! Avere un appoggio in questi momenti è un grande sollievo!

Ricordate: se ce l'ho fatta io, ce la potete fare anche voi! Non mollate mai!


Questa storia ci è stata raccontata da mamma Andreea

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE