Home Storie Racconti di genitori

Un insolito fiocco rosa

di mammenellarete - 04.07.2008 - Scrivici

annageddes1.180x120
In questi giorni di euforia, di incontri a Riccione, di casting e attività collettive, che anche noi in redazione seguiamo da lontano con entusiasmo, non smetto di leggere il giornale: la maternità è ancora più strabiliante nel mondo dei media.

Ebbene, un insolito fiocco rosa viene celebrato da Marco Grasso nella sezione Esteri del giornale che leggo più spesso. Domenica scorsa nell'Oregon ha partorito Thomas Beatie, il transgender che aveva cambiato sesso dieci anni fa e che aveva avuto una gravidanza artificiale con l'aiuto della moglie 45enne non più fertile per una operazione...insomma, è una bambina!
Al di là della vicenda finita bene e della nascita di cui tutti ci rallegriamo, quello che mi ha colpito è la dichiarazione di Thomas Beatie: ""Avere un bambino non è un desiderio femminile, né maschile. E' un bisogno umano. Sono una persona e dunque ho diritto ad un figlio biologico".
Su questo, a mio avviso, ci sarebbe molto da riflettere. Cos'è un "figlio biologico" esattamente?

La Repubblica delle Mamme


Anna Geddes "Pure"

TI POTREBBE INTERESSARE