Home Storie Racconti di genitori

Tutti pazzi per Violetta

di mammenellarete - 27.06.2013 - Scrivici

violetta_attori400.180x120
In piazza Duomo a Milano, davanti al Mondadori multicenter, tra i fan di VIOLETTA, la nuova teen star targata Disney sbarcata ieri nel capoluogo lombardo, ci sono anch'io. Con mia figlia Silvia di otto anni, le sue amichette Elena e Alice e mamma Eleonora,  Melissa con mamma Mariella e Alessandra con mamma Silvia. Cronaca di un pomeriggio da mamma (giornalista) di una V-lover, vissuto fino all'ultimo respiro :-)))

14.35 Siamo in piedi, accalcate, accaldate ma eccitate per l'INCONTRO DELLA VITA in questa infinita coda di mamme, papà, bambine e adolescenti. Mamma mia, ma quanti siamo? Tra quelli in fila per l'incontro e quelli in piazza in attesa che Violetta e gli altri attori della serie in onda su Disney channel (e su Rai Gulp dal 1° luglio andra in onda la prima stagione) facciano il salutino dal balcone, direi a occhio e croce quasi 5mila.

Ci siamo. Dunque non ci resta che aspettare: dalle 15.30 Violetta, Leon,Diego e Francesca blindati all'interno della Mondadori Multicenter inizieranno a regalare sorrisi, strette di mano e autografi sul gadget targato ovviamente Violetta (diario, poster, cd, zaino, calendario...) che noi mamme abbiamo prontamente acquistato 10 giorni fa per guadagnare uno dei mille pass che regalerà alle nostre figlie il SOGNO: vedere dal vivo e da vicino la loro eroina, il loro simbolo, il loro idolo che balla e canta in spagnolo (così imparano la lingua...) come nessuna mai prima.

Stamattina verso le 10 Silvia, le sue amichette, la loro mamma ed io siamo partite da Santa Margherita ligure dove eravamo in vacanza per VEDERLA. Vi rendete conto? Dalla spiaggia a piazza Duomo ... Credevo di essere una super mamma per aver lasciato il mare pur di rendere mia figlia strafelice, fino a quando non conosco due vere eroine: le mamme di Caterina e Nicole, otto anni. Arrivano dalla Sardegna: alle 7 si sono imbarcate sull'aereo da Olbia, alle 8,10 erano a Linate, alle 9 erano già qui, in coda, davanti alla Mondadori. Ecco come hanno fatto a guadagnarsi il numero 34 e 35 scritto sulla mano con un pennarello blu.

Chi sara la fortunata numero 1? La bambina che per prima incontrerà Violetta? Sono curiosa. lascio Silvia in coda con le sue amiche (mica si può mollare la posizione conquistata) e la cerco. si chiama Sara, ha 11anni, viene da Como e sua mamma Marina mi racconta con orgoglio che è arrivata alle 7.30. a quell'ora c'era il signor Salvo, uno dei 50 vigilanti addetti alla sicurezza, che l'ha schedata col pennarello. La signora Marina ha poi avuto il compito di numerare tutte le fan che sono arrivate dopo di lei. Ne ha marchiate a pennarello 381. Poi basta, poi le altre in coda con il pass e una leggenda metropolitana che mi fa gelare il sangue: Violetta firmerà autografi dalle 15 .30 alle 17.30 e poi la porteranno via blindata su un pickup scuro coi vetri scuri verso altri impegni supersegreti. Firmerà sicuramente fino al numero 381 , poi non si sa se fara in tempo...

Terrore, orrore. Non è possibile. Cosa gli racconto a mia figlia e a tutti gli altri in coda? Per fortuna incontro Francesca, che è addetta stampa Disney. Mi rassicura. Non è vero: tutti i mille che hanno conquistato il pass avranno l'autografo. putroppo per gli altri due o tremila qui accalcati senza pass ma che aspettano sperando nel miracolo non ci sara nulla da fare.

ore 15 La Disney però ha pensato anche a questi fan. Si sparge la voce che alle 15 Violetta con gli altri ragazzi del cast si affacceranno al balcone che dà in piazza Duomo per salutare tutti. Meno male. I fan sono lì, con macchine fotografiche, iPad, iPhone, cellulari... Tutti per immortalare i loro idoli. Mi ci metto anch'io. Fuori! Fuori! Fuori! Urlano mamme, papà in i loro figli dai sei anni in su. Poi ci sono un sacco di ragazze, dai 13 ai 17 anni ovviamente senza mamme. Caspita questa Violetta: ha fan dalle elementari al liceo.

Ore 15.10 Un boato, urla, gridolini... Eccoli! Violetta, Francesca, Leon, Diego e anche Angie e Federico! Salutano, mandano baci, sorrisi, fanno foto anche loro ai fan di piazza Duomo. caspita, mia figlia è in coda, non puo vederli da lì... faccio foto anch'io. Così poi mia figlia avrà la sua foto con i divi dal balcone.

Ore 15.40 La prima, Sara, non è ancora entrata. Non ce la fa più. Se penso che è lì davanti all'ingresso della Mondadori dalle 7.30 mi sento male per lei. In mano il diario di Violetta, la penna, gli occhi le brillano... Poi qualcuno entra, una mamma con tre figlie elegantissime in bianco scortate da vigilantes. Due minuti ed escono trionfanti. Hanno di certo avuto l'autografo. Ma perché? Come hanno fatto? Sono passati davanti a tutti grazie a cosa? Questo bisbigliano le fan numero 1,2,3,4,5,6 .... È poi arriva la rabbia: vergogna!!!! Raccomandati!!!! Andate via! Tocca a noi!

Per fortuna gli imbucati sono pochi. Si vede che si vergognano un po', camminano a testa bassa. Ma poi basta. Ora tocca a Sara. Entra lei e poi fino al numero 10. Un minuto ed è fuori. Piange fra le braccia della mamma Marina. Mostra gli autografi, singhiozza, è così agitata e commossa che non riesce parlare. Così le altre dopo di lei: commosse, trionfanti con l'autografo sul cd o sul diario. Violetta, Francesca, leon e Diego erano seduti dietro un tavolo, a ogni fan uno sguardo dolce, un sorriso, un ciao, oppure un hola... E l'autografo.... Poi, basta, niente foto però all'interno.. È fatta. Adesso tocca agli altri mille....

15. 55 Vado ad avvisare mia figlia e le altre mamme. Hanno cominciato a far entrare i fan, abbiate fede, vanno veloci, ne entrano 10 alla volta. Ce la faremo! Silvia è agitata, le sue amiche Elena, Alice pure. E poi si sono unite altre due della nostra classe, la II B: Melissa e Alessandra. Con mamme, ovviamente. Vicino a noi c'è papà Alessandro partito da Roma stamattina per coronare il sogno d'amore del figlio Federico di 11 anni innamorato pazzo, nemmeno a dirlo, di Violetta.

Piu avanti ci sono Daniela e Sara, 14anni, salite sull'aereo da Bari con lo zio alle 6.15 di stamani, e poi Giulia, 16 anni, arrivata in auto da Lucca con il papà, e Paola, 13 anni, con mamma Roberta dalle Marche. Le più fortunate , in fondo, sono quelle che arrivano da Monza, come Federica e Silvia, 17 anni, arrivate alle 9 e per questo con il numero 32 e 34 o Chiara e Sara partire da Bergamo con le mamme alle 7.40 e arrivata qui alle 10: hanno i numero 125, aspettano fiduciose in fila mentre le mamme si riposano sedute a un tavolino del caffè Coppola con una granita da 5. 50 euro.

16.50 Dai che ci siamo. Tra poco tocca a noi. I famosi 381 sono passati tutti e hanno cominciato con i restanti 619 pass in coda. Meno male che le transenne funzionano, meno male che i vigilantes tengono ordine nella coda, meno male che sono calmi e sanno come calmare mamme agitate che vorrebbero spingere e passare avanti...noi aspettiamo, con calma, fiduciose, emozionate.

Ore 17 Avanti le prossime dieci. Oddio tocca proprio a noi! Silvia e le sue amiche entrano con noi mamme dietro per fare la foto. No foto per favore, ci dicono gentilmente. Riesco a fare un paio di scatti di straforo, Eleonora se la cava meglio e ne fa quattro. Guardo mia figlia davanti a Violetta e noto che dietro a Violetta, in piedi, c'è sua madre: le pone le mani sulle spalle come a proteggerla. le assomiglia molto ma ha i capelli lunghi molto scuri. Hola! Le dice, e Silvia risponde hola! È poi Leon le chiede come stai, e Francesca nota la sua T-shirt rosa con la scritta V-LOVERS e Diego le sorride.... Dura un momento, ma questo le basta: Silvia esce dalla Mondadori con me e mi dice: Violetta è bellissima...

Ore 17.05 Ce l'abbiamo fatta! Evviva! Abbiamo gli autografi. Facciamo un foto ricordo? Eccole le nostre ragazze strafelici con i loro trofei: gli autografi e il volto dei loro beniamini nel cuore e gli altri ancora in coda? A occhio e croce direi che entro le 18 tutti avranno il loro trofeo. Ci vuole un gelato, per festeggiare. Detto, fatto. Non ci resta che tornare a casa in tram... e no. Troppo bello. Dicono che alla fine di tutto il cast di Violetta si affaccerà di nuovo al balcone. Che non vuoi aspettare? Okay, aspettiamo. Aspettiamo. Aspettiamo. Quasi quasi ci facciamo un gelato. Almeno un gelato.

Ore 18, 10 La coda è finita. L'ingresso della Mondadori è chiuso. Fuori ancora fan che vorrebbero entrare e vigilantes stremati che spiegano che Violetta e gli altri hanno finito. Stanno andando via. Forse prima salutano dal balcone.... Dal balcone non si affaccia nessuno. Andiamo a casa? Improvvisamente vedo uno sciame di fan urlanti che corre all'ingresso posteriore della Mondadori proprio dove passa il tram 24. Silvia non correre, dammi la mano, provo a urlare mentre la vedo scappare con Elena e Alice dietro alle folla .... Eccoci. Saremo un centinaio qui fuori adesso ad aspettare che Violetta e gli altri abbiano il coraggio di uscire per entrare nell'auto nera dai vetri scuri che li porterà via.

Sono stanca, lo ammetto, vorrei salire sul tram ma come faccio? Potrebbe rinfacciarmelo per il resto della sua vita. Già me la vedo... Mamma ricordi quel giorno che non mi hai fatto aspettare Violetta dall'uscita posteriore della Mondadori? La mamma di Elena ha aspettato! Lei sì che era una grande....

No, come non detto. Aspetto. Aspettiamo....no Silvia, sulle spalle non ce la faccio più: ormai pesi 31 chili. Mettiamoci qui, non vicino alla porta della Mondadori ma vicino all'auto, dai...

Ore 18.30 E' un attimo. A sorpresa dall'ingresso del bar Mondadori li vedo uscire. Urlo. Silvia guarda! Sono loro. Violetta, Diego, Francesca, Leon, Angie e Federico sono in mezzo alle guardie del corpo, stretti stretti, si fanno piccoli e bassi e in un attimo sono dentro l'auto. Il tempo di un ultimo scatto. L 'autista mette in moto. Scappano via. Nooooo!!!!!! Ragazzine urlanti corrono dietro l' auto invano. Incredibile. Ma dove corrono? Dietro i loro sogni, credo. Saliamo finalmente in tram.

Sei felice Silvia? Domanda banale, lo so, ma la risposta non lo è. "No mamma, ora Violetta mi manca ..."

di Fabrizia Sacchetti

Leggi anche Violetta, la serie 2013 più amata dalle bambine e

articoli correlati