Home Storie Racconti di genitori

Ti ricordi il mare di una volta?

di mammenellarete - 24.06.2008 - Scrivici

2236483348_ab0e4a170a.180x120
da redattrice self-service Quando la mia mamma era piccola andava alla colonia estiva, i bambini anche dei quartieri più popolari venivano ospitati da strutture sociali apposite che si trovavano vicino al mare, gestiti molto spesso da suore che portavano i bambini al mare la mattina presto, il pomeriggio riposino, poi ancora mare, gelatino e poi a nanna presto. Ancora adesso quando andiamo verso Pontecagnano mia mamma mi fa vedere la struttura deserta e vuota che era la sua colonia di bambina. Infatti adesso quasi tutte le strutture ex colonie sono schelestri abbandonati vicino a molte delle spiagge più popolari italiane. Adesso è cambiata l'idea del campo estivo, ci sono attività di ogni genere - quasi sempre a pagamento - in cui si impara di tutto. Inglese, spagnolo, botanica e sport di ogni genere: di terra, di mare, e si conoscono approcci culturali di ogni genere; ci sono i campi di educazione alla pace e alla non violenza per bambini un po' più grandini del Mir, o i campi dove si impara la Bibbia come quelli tra le montagne della Valle d'Aosta. O quelli in collaborazione con Legambiente, dove si approccia il rispetto alla natura che semmai è utile per i bambini di "città" poco abituati al contatto con il verde. A Roma ci sono quelli dell'associazione Tavola Rotonda .

La differenza con le colonie di una volta che erano fatte per preservare la salute di tutti i bambini di qualsiasi classe sociale è notevole. Ma ci sono opportunità per tutti i gusti e le possibilità.
E' vero che vedendo un po' di foto del passato sembra che qualcosa si sia perso con questi nuovi campi, non credete anche voi? Il progresso dà, il progresso toglie....intanto noi la nostra piccola colonia la stiamo preparando, ma una colonia di riposo e svago per le mamme: ricordate il conto alla rovescia per il raduno delle mamme (1-5 luglio) non dimenticate l'appuntamento e che noi ci saremo.


Questa foto è stata scattata nel 1948 a Sferracavallo. Ritrae una colonia di bambini e bambine.

TI POTREBBE INTERESSARE