Home Storie Racconti di genitori

Non c'è battito. Ho perso mio figlio al settimo mese di gravidanza

di mammenellarete - 27.04.2021 - Scrivici

donna-pensierosa
Fonte: Shutterstock
Il medico, dopo l'ecografia, al settimo mese di gravidanza mi disse: "Non c'è battito". Da quel giorno un pezzo del mio cuore è rimasto nel cimitero con il mio piccolo... anche se ho avuto altri due bambini il dolore è ancora forte.

Ero incinta del mio primo figlio ed ero al settimo mese di gravidanza. Un giorno mi accorsi che non sentivo più i movimenti del mio bambino. Mi confrontai con le persone più anziane della mia famiglia e mi dissero che era normale perché sicuramente il piccolo si era messo già in posizione.

Ma io non ero tranquilla. In serata chiamai il mio ginecologo, che mi disse che sicuramente non era niente, dato che la gravidanza andava benissimo, ma che per sicurezza era meglio passare in ospedale a fare un controllo.

Non c'è battito. La nostra esperienza

Pultroppo quando il dottore mi fece l'ecografia ebbe una strana reazione: diventò bianco in viso. Mi accorsi che qualcosa non andava e lui mi disse: "Non si sente il battito".

A distanza di dieci anni ricordo ancora tutti i momenti... partorii il giorno dopo con parto naturale, portarono il bambino a fare l'autopsia. Dopo un paio di giorni ci fu il funerale. Da quel giorno un pezzo del mio cuore è rimasto in quel cimitero... anche se ho avuto altri due bambini il dolore è ancora forte.

di Teresa 

Vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE