Home Storie Racconti di genitori

Sono orgogliosa di mio figlio

di mammenellarete - 12.02.2015 - Scrivici

mamma-figlio.180x120
Vorrei condividere con le altre mamme che cosa mi è capitato oggi prima che mio figlio andasse a scuola. Mentre si preparava mi dice: "Mamma sai, ieri mentre facevo pausa a scuola, sono entrato nell'aula di musica e c'erano i ragazzi della classe di musica che suonavano. Se avessi ascoltato che bella musica... mi sono emozionato, era troppo bella!!" Allora io gli rispondo: "Denny, se vuoi potresti pure iscriverti alla classe di musica l'anno prossimo. Devi però sapere che oltre ad esercitarti al pianoforte per la scuola di musica privata, poi devi pure esercitarti extra per qualche altro pezzo che ti dà la maestra a scuola, oltre al fatto che hai pure il corso di italiano una volta a settimana (noi abitiamo in Germania), non pensi sia tanto? Tu a volte ti lamenti perché dici che hai poco tempo. Per cui penso sia stressante per te!" Allora lui risponde: "Mamma tu mi hai dato coraggio l'altra volta, quando in una settimana ho imparato un pezzo per il quale il maestro mi aveva dato 2 settimane di tempo perché era un po' difficile. E' tutta questione di volontà!"

Questa cosa mi ha fatto sentire orgogliosa di lui e pure di me (mamma imperfetta)... e ha dato la prova alla tesi che dice: Se ti accontenti di quel poco che tuo/a figlio/a dà, non trarrai mai il massimo delle sue capacità e del suo talento e lui o lei non capirà mai il potenziale che ha dentro sé. Non ci sono bimbi più intelligenti di altri, solo bimbi poco spronati dai genitori o dalle maestre. Ogni bimbo ha una dote che deve essere solo scoperta e perfezionata.

A volte i bimbi sono frustrati proprio perché non riescono a sviluppare la loro passione, non vengono aiutati da nessuno. Un bambino che può sviluppare le doti che ha, è un bimbo felice e si sente realizzato.

di mamma Giovanna

(messaggio privato arrivato sulla nostra pagina Facebook)

Leggi anche: l'amore che provo per mio figlio

articoli correlati