Home Storie Racconti di genitori

Siamo una famiglia aperta alla vita

di mammenellarete - 11.09.2017 - Scrivici

famigliafelice2.600
Fonte: Di Evgeny Atamanenko / shutterstock
Io e mio marito eravamo così innamorati che poco dopo 10 mesi lui ha deciso di inginocchiarsi. Siamo stati aperti alla vita fin da subito e dopo pochi mesi ero incinta del mio primo bambino. Pochi mesi più tardi, dopo il parto, abbiamo scoperto di aspettare un altro bambino! Una felicità immensa! Per molti siamo pazzi ad essere aperti alla vita ed accettare il disegno che il Signore ha per noi... io posso solo dire che invece è la cosa migliore.

Tutto è iniziato 4 anni fa, quando ho conosciuto quello che ora è mio marito, 23 anni lui, 26 io!

Andavamo entrambi in chiesa ed è lì che ci siamo conosciuti...

Da subito eravamo d'accordo nel fare un fidanzamento cristiano e casto!

Eravamo così innamorati che poco dopo 10 mesi lui ha deciso di inginocchiarsi e chiedermi di passare la vita insieme e un anno e mezzo dopo ci siamo sposati! Siamo stati aperti alla vita fin da subito e dopo pochi mesi ero incinta del mio primo bambino... è stata una gravidanza tranquilla, tranne il parto che è stato tremendo perché il piccolo si era posizionato male, ma grazie a Dio ora stiamo bene entrambi e dopo usciti dall'ospedale è iniziata la nostra vita in tre...

Pochi mesi più tardi, abbiamo scoperto di aspettare un altro bambino! Una felicità immensa!

Per molti siamo pazzi ad essere aperti alla vita ed accettare il disegno che il Signore ha per noi... io posso solo dire che invece è la cosa migliore.

Sono la 3 di 10 figli e sono abituata a saper condividere e al sacrificio... e tutto ciò mi sta aiutando con il matrimonio.

Ogni giorno vediamo le meraviglie nella nostra vita. I soldi non mancano mai e noi siamo felicissimi e innamorati.

Forse nelle coppie manca questo: lo spirito di sacrificio. Mio figlio non ha il trio da mille euro, ma vi posso assicurare che ha tantissimo amore!

Un abbraccio a tutti

di mamma Emy

(storia arrivata come messaggio privato sulla nostra pagina Facebook)

Vuoi mandarci anche tu la tua storia? Scrivici a redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati