Home Storie Racconti di genitori

Risolvere i problemi di sonno dei bambini da 0 a 6 anni

di mammenellarete - 12.09.2012 - Scrivici

dorme-finalmente-400.180x120
Il nuovo libro di Christine Rankl 'Dorme, Finalmente' in aiuto ai genitori con figli insonni. Bambini insonni? Tutto ciò che desiderate da tempo è fare sogni d’oro, anziché vivere l’incubo del risveglio ripetuto? “Il lavoro con centinaia di famiglie con bambini che non riescono a dormire non mi ha portato a elaborare una ‘ricetta universale’ (bambini e famiglie sono troppo diversi tra loro!), ma mi ha senz’altro indicato una chiara via da percorrere verso la soluzione. Fondamentalmente si tratta di potenziare la competenza di autoregolazione del vostro bambino, ossia la capacità di tranquillizzarsi da solo e di superare piccole frustrazioni.”

La dottoressa Rankl, con il suo tono tranquillizzante e mai didascalico, aiuta i genitori a comprendere le cause dei problemi di sonno del loro bambino per individuare la soluzione più efficace.

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

Quali sono i presupposti che la famiglia deve garantire per favorire un buon sonno al bambino? Come creare un “ritmo familiare” e fare in modo che il bambino lo “adotti”? E, dal momento che in ogni fascia d’età (0-3 mesi, 4-12 mesi, 1-2 anni, 3-5 anni, dai 6 anni in poi) il piccolo interagisce con l’ambiente e con gli altri in modo peculiare e tale interazione influisce sul suo sonno, quali rimedi è bene adottare in base all’età? E ancora: che fare in caso si sia genitori single, o mamme lavoratrici? E se lo si sta svezzando? E se ci sono fratelli o sorelle più piccoli? La dottoressa Rankl, con il suo tono tranquillizzante e mai didascalico, aiuta i genitori a comprendere le cause dei problemi di sonno del loro bambino per individuare la soluzione più efficace. A questo proposito non basta che i genitori operino sul piano dell’azione (ciò che si fa concretamente), ma è indispensabile che agiscano anche sul piano della relazione. L’autrice indirizza così il genitore verso una maggiore comprensione del mondo emozionale del bambino, nonché dei propri desideri e delle proprie aspettative, così da cercare di armonizzare le esigenze dell’uno e degli altri.

 

Per augurare a tutti, ma proprio a tutti, “Buona notte, finalmente”.

 

Christine Rankl, madre di due figli, è psicologa, psicoterapeuta e co-fondatrice del reparto di psicosomatica neonatale presso il Wilhelminenspital di Vienna. Tale reparto si avvale di un team di esperti (ostetriche, pe-diatri, psicologi, osteopati ecc.) ai quali si possono rivolgere i genitori di bambini da 0 a 3 anni con sintomi di problemi di varia natura, tra cui, non da ultimi, quelli del sonno. Sulla base di tale esperienza Christine Rankl, autrice bestseller in Germania, offre con i suoi manuali un riuscito mix di informazioni su base scientifica e consigli pratici tratti dalle casistiche riportate.

 

Dorme, Finalmente - Edizioni URRA, 14 euro.

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

articoli correlati