Home Storie Racconti di genitori

Positiva all'escherichia coli, ho affrontato un parto naturale

di mammenellarete - 12.06.2024 - Scrivici

parto
Fonte: Shutterstock
Mamma Lisa ci racconta della sua esperienza di gravidanza con escherichia coli . Era previsto un cesareo ma poi il suo bambino è nato con un parto naturale

In questo articolo

La mia gravidanza è stata perfetta fino al quinto mese, solo tanta stanchezza e tanta fame.
Alla morfologica il ginecologo mi dice che ho la placenta bassa ma poteva risalire con il passare dei mesi.

Circa una settimana dopo ho un'emorragia e vado in PS dove mi dicono che l'emorragia è dovuta dalla placenta e mi rimandano a casa in assoluto riposo.
Dopo pochi giorni un'altra emorragia e stavolta mi ricoverano, la placenta non sale.

Sono stata in ospedale fino alla 33° settimana quando mi trovano positiva all'escherichia coli e decidono di programmare il cesareo.

Non è stato possibile fermare le contrazioni

Due giorni prima della data prevista iniziano le contrazioni, cercano in ogni modo di fermarle ma alla visita (dopo circa un'ora) ero dilatata 10 centimetri! Corsa in sala parto e mio figlio nasce dopo 40 minuti e tre spinte. Pesava 2 kg ed è stato in terapia intensiva solo due ore poi spostato in para intensiva. Durante il parto ho perso molto sangue e ho avuto una trasfusione ma tutto sommato mi sono ripresa velocemente.  Due settimane dopo eravamo a casa con un peso di un kg e 900 grammi. Non ha avuto particolari problemi a parte molte bronchiti fino ai due anni. Ad oggi ha 13 anni. Spero la mia storia possa essere utile a mamme nella mia situazione.

TI POTREBBE INTERESSARE