Home Storie Racconti di genitori

Parto indotto, ma ho vissuto un'emozione indimenticabile

di mammenellarete - 15.09.2014 - Scrivici

parto-dolore-400.180x120
Ciao a tutti, oggi desidero raccontarvi la storia del mio parto indotto. E' una storia molto breve, che scrivo perché desidero condividere con voi il momento più emozionante della mia vita. Alcuni mesi prima del parto, la mia ginecologa mi comunicò il termine della gravidanza, che avrebbe dovuto essere il 25 giugno.

Il 31 maggio, verso le 16.00, accusai dei doloretti strani, ma non forti, ed ebbi perdite di colore rosa. Chiesi a mio marito di portarmi in ospedale per un controllo, per poter essere più tranquilla.

 

Giunta al pronto soccorso, mi visitarono e mi fecero il tampone. Infine mi ricoverarono. Verso le 18.30 mi diedero il gel per provocare l'induzione al parto, perché avevano paura che ci fosse un'infezione. Alle 19.30 cominciarono le contrazioni forti.

 

Mi portarono in sala parto: mi dilatavo di un centimetro ogni dieci minuti. Alle 21.20 dello stesso giorno nacque il nostro piccolo ivan. 3120 e 55 cm di puro amore!

 

E' stata un esperienza emozionante e che non dimenticherò mai e poi mai.

 

di mamma Giorgia

 

(storia arrivata per email a redazione@nostrofiglio.it)

 

Leggi anche: Parto indotto a 37 settimane
Parto indotto e battito cardiaco basso: per fortuna è andato tutto bene
9 mesi perfetti e poi… parto indotto

 



Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

articoli correlati