Home Storie Racconti di genitori

Moms@Work: collocamento per mamme manager

di mammenellarete - 01.04.2010 - Scrivici

testata-big-logo_590.180x120
Com'è tristemente noto, in Italia il tasso di abbandono della vita professionale dopo la nascita di un figlio è uno dei più alti d'Europa: ben il 27,1% delle donne (quasi 1 su 3) lascia il posto di lavoro in seguito alla maternità. Le conseguenze di un tale trend si riflettono sull'economia dell'intero paese, visto che - secondo i dati 2009 della Banca d'Italia - ciò comporta una perdita pari al 6, 5% del pil nazionale. Le vere vittime di questa situazione, tuttavia, sono le madri stesse, spesso vogliose di proseguire la propria carriera in parallelo agli impegni familiari, ma costrette a casa dalla rigidità di aziende che non consentono una reintegrazione adeguata alla loro condizione. Ne sa qualcosa Stefania Boleso, ex direttrice marketing di Red Bull Italia, della cui emblematica situazione vi abbiamo raccontato qualche tempo fa.

Per rispondere alle esigenze di queste ex lavoratrici è nato qualche settimana fa moms@work, un progetto pilota di Gi Group, attivo per il momento sul territorio milanese, che offre servizi di recruitment e consulenza specializzati sia a donne qualificate e motivate a rientrare nel mondo del lavoro, sia alle aziende interessate a cogliere i vantaggi, anche economici, del lavoro flessibile.

Il sito di moms@work si divide in due macroaree dedicate rispettivamente alle aziende e alle mamme e propone una serie di strumenti e testimonianze utili per entrambe le tipologie di interlocutori a cui si rivolge.
Il progetto è curato da due donne, già molto attive sul web: Cecilia Spanu di Fattore Mamma, e Anna Zavaritt di La révolution en rose, il blog del Sole 24 dedicato all’occupazione femminile.

Ispirato a servizi stranieri già affermati, come MomsCorp e Job4Mothers, moms@work parte dalla crezione di una banca dati di professioniste qualificate che hanno un'esperienza media di 10 anni, e provengono soprattutto dalle aree amministrative, marketing e dal product management.
Una volta costruito anche quello relativo alle aziende, i consulenti di Gi Group faranno un matching dei dati provenienti dai 2 database provvedendo a soddisfare le esigenze di entrambe le parti.
Come ha dichiarato al Sole 24 ore Stefano Colli Lanzi, ad di Gi Grop, "moms@work è dedicato alle mamme che vogliono lavorare, e non solo trovare un posto di lavoro".

Noi di Mamme nella Rete facciamo i migliori auguri al progetto e sproniamo tutti gli imprenditori ad accoglierlo favorevolmente, ricordando loro che, come ha ben spiegato l'Osservatorio sul diversity management della SDA Bocconi, il costo della maternità è di gran lunga più sostenibile di quanto gli amministratori d'azienda credano: leggere qui per credere!

articoli correlati