Home Storie Racconti di genitori

Mio marito è depresso: ogni giorno lotto io per entrambi

di mammenellarete - 20.07.2016 - Scrivici

uomogiovane.600
Fonte: Pixabay
Mio marito, dopo la nascita di nostro figlio, cadde in  depressione post- partum . Era sempre molto nervoso, aveva crisi isteriche e attacchi di panico. Viveva il forte panico di non poter gestire più il bambino e me. Tutt'ora lotto ogni giorno in modo da far capire a mio figlio che il papà c'è, ma che deve superare un momento triste. Sono io a portare, per quanto posso, la famiglia avanti e se non riesco c'è mio padre che mi aiuta su tutto.

​Ciao a tutte, vi racconto la mia storia nella speranza che possa essere utile. Ebbi il mio bambino tre anni fa. Fu una gravidanza non facile per malattie varie tra cui un tumore.

 

In questo periodo cominciarono i problemi con mio marito. Usciva sempre, si impegnava tanto nel lavoro, quasi come se io non esistessi più. Non mi stava più vicino come prima.

 

Finalmente nacque il mio amore e mio marito cadde dopo un mese in depressione post- partum. Era sempre molto nervoso, aveva crisi isteriche e attacchi di panico fino ad arrivare ad avere una crisi epilettica. Quest'ultima dovuta al forte panico di non poter gestire più il bambino e me.

 

La paura di non farcela in ogni cosa. Così lui iniziò un percorso farmacologico con psicologo. I farmaci lo fecero diventare un vegetale e lo psicologo sembrava non aiutarlo.

 

Tutti questi farmaci gli tolsero le forze e il miglioramento era davvero molto lento, andava a incidere sulla relazione con il figlio. Il bimbo lo chiamava "papà" e lui a volte neanche si gira. Era completamente assente.

 

Tutt'ora lotto ogni giorno in modo da far capire a mio figlio che il papà c'è, ma che deve superare un momento triste. Sono io a portare, per quanto posso, la famiglia avanti e se non riesco c'è mio padre che mi aiuta su tutto.

 

Voglio dirvi che ci vogliono tanta tanta forza e tanta costanza per portare avanti questa situazione. Sono il pilastro di mio figlio e di mio marito, lotto tra il restare e l'andare via da casa, lotto per sopravvivere, ma sopratutto lotto per non spezzare questa famiglia.

 

Sono fiduciosa. Un bacio a tutte.

 

di Iride

 

(storia arrivata alla pagina Facebook della redazione)

 

Ti potrebbero interessare:

 

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

Aggiornato il 05.01.2017

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati