Home Storie Racconti di genitori

Mia figlia India, nata in ambulanza davanti a un aeroporto

di mammenellarete - 26.02.2016 - Scrivici

ambulanza.600
Fonte: alamy.com/it
Ero vicina al termine della gravidanza, avevo contrazioni fortissime e mio marito chiamò l'ambulanza, che mi venne a prendere. I paramedici mi fecero salire e dopo neanche un paio di chilometri, davanti all'aeroporto di Quinto di Treviso, nacque la mia piccola India. 2.800 chili: era in piena salute! Non ringrazierò mai abbastanza i paramedici che quella sera mi hanno aiutato e mio marito che mi è sempre stato vicino.

Nel giugno 2015 scoprii inaspettatamente di aspettare il secondo figlio. Non era il momento adatto, dato che io ed il mio compagno eravamo senza lavoro e già con un bimbo di 9 mesi, così a malincuore decidemmo di non tenere quella creatura. Facemmo tutte le carte per poter abortire.

La mattina dell'intervento portammo il bimbo da mia mamma e ci dirigemmo verso l'ospedale. Ricordo che il silenzio in macchina era carico di tensione, mi ribellavo con tutta me stessa a quella decisione e penso che la stessa cosa stesse succedendo al mio compagno.

Una volta giunti, parcheggiammo la macchina e proprio in quell'istante decisi che non avrei fatto quell'operazione. Così lo dissi a mio marito e lui fu d'accordo con me.

Da quel giorno iniziò la nostra avventura in quattro, tra paure e gioie percorremmo insieme quei nove lunghi mesi. La notte tra l'11 ed il 12 febbraio cominciarono le contrazioni.

Alle 2 e qualcosa mio marito chiamò l'ambulanza che mi venne a prendere, i paramedici mi fecero salire e dopo neanche un paio di chilometri, davanti all'aereoporto di Quinto di Treviso, nacque la mia piccola India.

2.800 chili: era in piena salute!!! Non ringrazierò mai abbastanza i paramedici che quella sera mi hanno aiutato e mio marito che mi è sempre stato vicino!

di Giada

(messaggio arrivato all'indirizzo email redazione@nostrofiglio.it)

Ti potrebbe interessare:

Volevo un parto naturale e invece ho partorito con un cesareo
Parto naturale in una situazione surreale!
Parto naturale lampo

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it

Aggiornato il 03.08.2017

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati