Home Storie Racconti di genitori

Mamme e lavoro: in Italia lavora solo una mamma su due

di mammenellarete - 14.03.2011 - Scrivici

mamme-e-lavoro-in-Italia-400.180x120
Secondo i dati Eurostat divulgati la settimana scorsa, l'Italia, insieme a Malta, è all'ultimo posto per l'occupazione femminile. In Italia solo il 59% delle donne fra i 25 e i 54 anni, con un solo figlio, ha un lavoro. Questo numero è in netta controtendenza rispetto alla media europea che è del 71,3% (in Francia arriva addirittura al 70%). Il dato diventa ancora inferiore se si analizzano le donne con due o tre figli, solo il 54% di mamme occupate nel primo caso, e addirittura si scende al 41% nel secondo caso.

Ti potrebbero interessare anche...

Da un lato, questi numeri derivano dal fatto che le donne italiane sono costrette a scegliere fra lavoro e maternità a causa delle politiche per le madri lavoratrici, che in Italia sono quasi inesistenti, dall'altro è frutto di una tradizione culturale in cui, una volta diventate mamme, sono le stesse donne a decidere di lasciare il lavoro per dedicarsi alla famiglia.

Molto probabilmente questa scelta è anche dovuta alla poca elasticità delle aziende di fronte alle impiegate mamme, alla scarsità di asili nido, che hanno rette altissime e liste d'attese di anni e in cui le future mamme devono iscrivere i propri figli ancora prima che siano nati.

I paesi del nord d'Europa sono nettamente più sviluppati per quel che riguarda le politiche sociali che favoriscono il rientro di una donna a lavoro dopo la maternità, e anche nazioni come Irlanda, Spagna e Grecia fanno meglio dell'Italia, che è ancora sempre troppo indietro.

E tu? Hai lasciato il tuo lavoro dopo la maternità? È stato difficile il rientro in azienda? Parliamone insieme nel forum di Mamme nella rete.

articoli correlati